OSPEDALE CARIATI, ECCO LA PROPOSTA DI MIRABELLI -NESSUN AGGRAVIO SPESE, MA RAFFORZAMENTO PRESIDIO

OSPEDALE CARIATI, ECCO LA PROPOSTA DI MIRABELLI – NESSUN AGGRAVIO SPESE, MA RAFFORZAMENTO PRESIDIO – ANCHE API CARIATI AD INCONTRO CON SCOPELLITI CARIATI (CS), Sabato 12 Novembre 2011 – Ospedale “Vittorio Cosentino”. Cardiologia, 20 posti di riabilitazione per post acuti; 20 posti per lunga degenza nel reparto psichiatria; 13 posti per la dialisi. Sono, queste, alcune delle proposte contenute nella nuova bozza dell’atto aziendale consegnata dal Consigliere regionale (API) Rosario MIRABELLI al Direttore generale Francesco ZOCCALI e al Presidente della Giunta Regionale Giuseppe SCOPELLITI. Se accettata, con la nuova proposta di riordino dell’Asp e della rete ospedaliera territoriale, Cariati verrebbe “rinforzata”. Nessun aggravio di spese; possibilità, per le maestranze, di rimanere a prestare il proprio servizio in una struttura già esistente; potenziamento del pronto soccorso, nessun aumento delle unità lavorative; abbattimento del rischio di emigrazione sanitaria verso altre regioni; maggiori servizi. Queste le garanzie della bozza rivisitata dell’atto aziendale che mira a raggiungere un unico e principale obiettivo: potenziare il nosocomio cariatese, presidio di riferimento delle comunità del basso Jonio e dell’entroterra cosentino e crotonese. A dare notizia, con soddisfazione, dei contenuti dell’incontro tenutosi nei giorni scorsi a Cosenza, per la presentazione della proposta di riordino dell’Asp da parte del capo-gruppo dell’API in consiglio regionale è il Vicesindaco della Città di Cariati, espressione dell’API, Leonardo MONTESANTO. A quest’ultimo incontro ha partecipato il consigliere comunale Cataldo RIZZO. La proposta dell’On. MIRABELLI – dichiara MONTESANTO – fa seguito all’impegno assunto con la comunità cariatese di trovare soluzioni efficaci e realmente praticabili per il futuro del “Vittorio Cosentino” e all’incontro tenutosi, nei giorni scorsi, con lo stesso Presidente della Regione Calabria SCOPELLITI, alla presenza, oltre che del sottoscritto e dell’On. MIRABELLI, anche del segretario cittadino dell’API Vincenzo FILARETI e del dirigente Giuseppe CUFARI. La speranza, condivisa con lo stesso On. MIRABELLI – ha concluso MONTESANTO – è che questo atto possa essere visto con serenità e con la giusta considerazione dal Presidente SCOPELLITI.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta