Ordinanza n. 14 del 17 luglio. L’acqua ritorna potabile.

Il sindaco Filippo Giovanni Sero ha revocato l’ordinanza n. 14 del 17 luglio scorso che vietava l’uso potabile dell’acqua immessa nella condotta idrica comunale nelle zone servite dal serbatoio Zagaria (contrada Zagaria, via San Francesco, via San Mauro, Lungomare San Cataldo, via Gioacchino da Fiore, via Fornara, via Antonio de Curtis, via De Filippo, via Nazionale,fino all’innesto con via Provinciale, via Pavese, via Verga, via Patrizi e Traversa I via Nazionale). Il primo cittadino aveva disposto l’ordinanza perché dai controlli effettuati dall’Azienda sanitaria provinciale erano stati riscontrati livelli di coliformi totali superiori a quelli indicati dalla legge. Si era ricorso immediatamente, in autotutela, ad incaricare un laboratorio accreditato che già il 24 luglio scorso aveva riferito che i risultati delle analisi risultavano essere conformi alle norme, ma, per prudenza, il sindaco ha preferito attendere la controdeduzione degli esami batteriologici sui prelievi effettuati dall’Arpacal per annullare la precedente disposizione. L’acqua erogata dal Comune dunque, per legge, anche se nessun cariatese si è mai sognato di berla, è perfettamente potabile. Buon Ferragosto.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta