Nuovo Ospedale della Sibaritide, Tavernise (M5S): “La Regione conferma, per il 3 dicembre 2023, la data del collaudo”

Il 18 gennaio scorso, l’interrogazione alla Regione a firma Bruni – Irto – Tavernise, sullo stato dell’arte dei 4 nuovi ospedali, previsti, in Calabria, da un accordo di programma risalente al 2007. Nella risposta della Regione le rassicurazioni sul nuovo ospedale della Sibaritide.

CORIGLIANO ROSSANO, 7 MAR 2022 – “Il collaudo dell’opera secondo il cronoprogramma è previsto per il 3 dicembre 2023. A tale termine occorrerà aggiungere i giorni di ritardo per l’emergenza COVID, non appena il direttore dei lavori, alla conclusione dello stato di emergenza pandemica, ne avrà effettuato la definitiva quantificazione, stimabili cautelativamente in circa 120 giorni”. E’ quanto affermato dalla Regione Calabria, sul nuovo ospedale della Sibaritide, in risposta all’interrogazione presentata dai capigruppo di opposizione Bruni, Irto, Tavernise sullo stato di avanzamento dei lavori dei 4 nuovi ospedali previsti in Calabria da un accordo di programma del lontano 2007.

La Regione ci informa – afferma Tavernise – che relativamente al nuovo ospedale della Sibaritide, sono stati contabilizzati i lavori, fino allo stato di avanzamento dei lavori n.12. Una cifra corrispondente all’8,70% dell’importo contrattuale e pari a € 7.812.307,31. Sono state attivate le procedure per l’allaccio alle reti dei servizi pubblici in particolare: nel mese di ottobre 2018 è stata sottoscritta con la Sorical la convenzione per la fornitura all’ingrosso di acqua potabile, mentre al momento sarebbe in corso una campagna di indagini idriche, per la successiva costruzione di un serbatoio di accumulo e acquedotto dedicato; liquidato, nel mese di settembre 2021, a Snam Rete Gas SpA, il deposito cauzionale per manifestazione d’interesse per la costituzione di nuova utenza di gas metano; nel mese di dicembre 2021, liquidati alla E-Distribuzione SpA, i corrispettivi per l’allacciamento alla rete elettrica; nel mese di ottobre 2021 è stato chiesto a TIM Business SpA l’attivazione dell’utenza per il traffico telefonico e trasmissione dati. Non sono, al momento, accertati fabbisogni ulteriori rispetto alle disponibilità finanziarie originarie”.

“Ad oggi – conclude Tavernise – risultano ultimate tutte le fondazioni e messi in opera gli isolatori sismici dell’edificio principale, nonché realizzati tutti i muri esterni che delimitano la parte interrata del fabbricato. Sono attualmente in esecuzione il solaio del piano -1 del corpo centrale di fabbrica e le strutture in elevazione del polo tencnologico”.

Davide Tavernise

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta