Nuova S.S.106: non servono i proclami dell’NCD, ma fatti concreti

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” pur apprezzando il buon lavoro svolto fin qui dagli autorevoli esponenti del Nuovo Centro Destra calabrese il parlamento intende far rilevare le inesattezze contenute nei diversi articoli apparsi nei giorni scorsi circa il 3° Megalotto della S.S.106 tra Sibari e Roseto. Nell’articolo, infatti, si diceva che “domani” (non si capisce se ieri oppure oggi), sarebbe avvenuto un Pre-CIPE e che il progetto sarebbe stato inserito all’ordine del giorno del prossimo CIPE per la sua approvazione atteso che ciò sarebbe stato garantito addirittura da Renzi e Lotti in persona ai senatori dell’NCD. In verità il Pre-CIPE è previsto per il prossimo 24 giugno ed ancora oggi non è ancora avvenuto il primo passo necessario affinché l’opera sia argomento d’esame considerato che ancora oggi non è stata inviata al CIPE nessuna richiesta formale da parte dell’unico attore che ha questa competenza che non è Renzi, non è Lotti ma è, invece, il Ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio. L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” pertanto: 1) Stigmatizza quanti sulla vicenda con inutili proclami cercano di reinterpretare i fatti in modo sbagliato rispetto alla realtà; 2) Confidia nel buon senso di quanti decideranno da oggi in avanti di dichiarare quanto ritengono necessario solo dopo che ciò è accaduto semplicemente con la serietà che è necessaria per quelle questioni che riguardano l’interesse generale della nostra Calarbia; 3) Crede nell’unità dei sindaci, delle forze sindacali e sociali, nelle forze politiche che lavoreranno affinché sia già subito, nel prossimo CIPE, inserita l’approvazione della Nuova S.S.106 tra Sibari e Roseto poiché ogni altro ritardo sarebbe deleterie appunto per l’interesse generale della nostra regione e del Paese. Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta