Nel recupero della Costa Concordia c’é un po’ della vivace Calabria operosa.

Si tratta del maresciallo Raimondo Porcelli, 40enne della Capitaneria di porto di Crotone, che ha fatto parte del team ristretto che ha seguito le operazioni di raddrizzamento. Il maresciallo, al termine della sua missione, ha dichiarato la profonda emozione e soddisfazione per il buon esito delle operazioni di recupero. Il maresciallo di Crotone è stato distaccato, come altri suoi colleghi, all’isola del Giglio solo per questa missione. Adesso, dopo la fase di stabilizzazione della nave, si realizzeranno tutti gli accorgimenti tecnici per riparare alcune parti dello scafo, per poi avviare l’ultima operazione, quella del traino in un porto dove la Concordia sarà dismessa.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta