Manifestazione di chiusura dei progetti IL VIAGGIO NELL’ITALIA UNITA DEGLI STUDENTI DEL COMPRENSIVO La prof.ssa Rizzuti ”Dal prossimo anno verrà attivato il corso di Strumento Musicale”

Manifestazione di chiusura dei progetti IL VIAGGIO NELL’ITALIA UNITA DEGLI STUDENTI DEL COMPRENSIVO La prof.ssa Rizzuti ”Dal prossimo anno verrà attivato il corso di Strumento Musicale” di Maria Scorpiniti Grande successo di pubblico per la manifestazione di fine anno scolastico dell’Istituto Comprensivo di Cariati. La serata è stata introdotta dal dirigente scolastico Giuliana Rizzuti, che ha illustrato il programma della manifestazione, con un breve accenno a tutte attività svolte e ai progetti extracurriculari espletati. Ma non solo. La prof.ssa Rizzuti ha annunciato con grande soddisfazione ai numerosi genitori presenti di aver ottenuto l’istituzione, a partire dal prossimo anno scolastico, del corso di Strumento Musicale per i ragazzi delle prime classi della secondaria di 1° grado che potranno studiare, a scelta, il pianoforte, la chitarra, il violino e il clarinetto. Successivamente, ha preso la parola il vicesindaco Leonardo Montesanto, che ha sottolineato la vicinanza e l’attenzione dell’Amministrazione Comunale verso il mondo della scuola e le iniziative culturali in genere. Dopo i saluti istituzionali, ha avuto inizio la manifestazione suddivisa in tre differenti momenti, quanti sono gli ordini di scuola che compongono il Comprensivo. Ad iniziare è toccato ai piccoli dell’Infanzia che hanno ricevuto simbolicamente l’attestato necessario per “passare” alla primaria. Subito dopo, è iniziata la rappresentazione teatrale dal titolo “Viaggio nell’Italia Unita”, messa in scena dagli alunni della primaria di Via Stabilimento e Via Vittorio Emanuele. Si è trattato di un singolare viaggio, una sorta di excursus storico in omaggio ai tanti calabresi che parteciparono in maniera attiva ai moti rivoluzionari e alla realizzazione di uno Stato Unitario. Brevi sketch per tracciare la figura del garibaldino rossanese Minnicelli e dell’avvocato Venneri – Natale, cariatese, che nascose alcuni reazionari nel suo castello di contrada Filice. In questo contesto, è stata ricostruita la vicenda del famoso brigante Musolino, interpretato dal bravissimo Giuseppe Branca, dall’arresto alla condanna da parte del giudice (Giovambattista Straface) sulla base di false testimonianze. Dalla storia alla geografia il passo è breve: gli studenti “sono partiti”, poi, per un viaggio ideale attraverso le regioni dell’Italia Unita, proponendo anche alcuni canti tradizionali che, pur nella diversità, rendono grande e unico il nostro Paese. Molto apprezzato è stato il momento dedicato alla Calabria (interpretata con garbo da Roberta Rispoli) e quello in cui i ragazzi si sono esibiti sulle note della Tarantella del noto cantautore cariatese Cataldo Perri. Bravissime anche Michela Salantino nel costume tipico dell’Emilia Romagna, Francesca Serra (il Lazio), Barbara Aiello (la Sicilia), Lucrezia Fazio (la Campania). Applausi pure per le voci soliste Noemi Dell’Albani e Maria Pia Leonetti. A sorpresa, la giovanissima mamma Mena Marino, è “entrata” nella scena finale della rappresentazione indossando il vestito tricolore dell’Italia, e recitando una sorte di lode delle bellezze della nostra penisola. L’ultima parte della serata è stata dedicata alla premiazione dei ragazzi della secondaria di 1° Grado che si sono aggiudicati il titolo di Campioni d’Istituto, il torneo sportivo organizzato dal prof. Filippo Critelli. Infine, i giovani atleti della squadra di pallamano, vincitori dei campionati provinciali, hanno consegnato alla prof.ssa Rizzuti la coppa conquistata nella finale disputata a Trebisacce nel mese di maggio. A conclusione, la piacevole esibizione musicale dei ragazzi preparati dalla prof.ssa Silvana Fiorentino.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta