LONGOBUCCO. Un grande successo la passeggiata sui cristalli di neve.

Repetita juvant…e così è stato!
Dopo la suggestiva ciaspolata notturna sulla coltre candida dei fiabeschi monti longobucchesi, si è ripetuta, con successo, la passeggiata sui cristalli di neve e, questa volta, in modalità “day-light”!
Sabato scorso, infatti, a Longobucco e precisamente dai Piazza Matteotti del Comune silano, intorno alle 11, è stata rinnovata la ciaspolata che, trionfalmente, fu preparata per la prima volta (in notturna), la sera dello scorso 5 febbraio 2023!
L’evento è stato organizzato dall’assessore alla Promozione del Territorio del Comune di Longobucco, Andrea Antonio Murrone e fortemente voluta dal suo sindaco, Giovanni Pirillo ed in collaborazione con Sila Experience, un’associazione nata a Camigliatello dalla volontà di Gianni, Alessandro, Pippo, Albino e Fiorino.
“Il turismo della neve rappresenta una grande opportunità di sviluppo del territorio e della Sila nonché di conoscenza della flora e fauna presente” -ha esordito l’Assessore comunale, Murrone- “Oggi il turismo è di prossimità, lento e alla scoperta di territori e borghi come il nostro. Voglio ringraziare Domenico Flotta -ha concluso Andrea Antonio Murrone- per aver guidato l’uscita verso i pendii innevati di Colle dell’Esca, Colle del Lupo e Cozzo del Pupatolo”.

Molto gradita, è stata la partecipazione di una troupe della Rai – Tg Calabria.

“Longobucco, regala sempre emozioni ed i suoi paesaggi evocano poesia -ha dichiarato Francesco Roma, studente che ha partecipato alla “camminata” – Il cammino ci ha arricchito interiormente”

“Ringrazio le associazioni e la VESCA del presidente, avvocato Pino Flotta, in particolare, che partecipano a queste nostre iniziative -ha sottolineato il vice sindaco di Longobucco, Murrone- “Voglio sottolineare il momento conviviale regalatoci dai volontari dell’associazione V.E.S.C.A.: le tipicità gastronomiche locali sono tra i nostri marcatori identitari più forti. Spero di collaborare ancora con voi tutti, in un prossimo futuro”.

“Quando le associazioni dedicano parte del loro tempo al servizio della Comunità, si diventa fruitori di socialità positiva! Siamo presenti da poco sul territorio ma da subito siamo entrati nel tessuto “vivo” della nostra terra -è stata la “summa” dell’avvocato Luigina Diletto, segretaria dell’associazione VESCA-. Longobucco è considerata la porta del Parco Nazionale della Sila ed io mi auguro che questa “porta” si trasformi in un “portone” dal quale possano, agevolmente, passare ancora più persone, alla riscoperta della nostra Montagna: un bene prezioso per tutti!”.

Antonio Loiacono

Print Friendly, PDF & Email

Views: 29

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta