L’esclusione di Leonardo Trento, cosa rappresenta per Cariati?

Cosa rappresenta per Cariati l’esclusione, ormai ufficiale, di Leonardo Trento dalla lista del PD, per la prossima tornata elettorale di rinnovo del Consiglio regionale della Calabria? Fatto sta, se pure data per certa la presenza di Trento per più settimane, all’ultimo momento qualcosa non é andato per il verso giusto, al punto che all’ex Assessore provinciale non é stata data l’opportunità di concorrere nella competizione elettorale. Trento é, senza dubbio, il vero giovane leader emergente della politica locale, avendo già percorso una discreta carriera, raggiungendo traguardi piuttosto ambiziosi. Non si può negare che l’eventuale affermazione nelle imminenti elezioni regionali avrebbe dato indirettamente a Cariati, piaccia o meno ai tanti, una visibilità significativa e funzionale a trovare quelle risorse economiche indispensabili a risolvere alcune delle criticità cogenti, che interessano il paese e le cui risoluzioni non sono più rinviabili. Non me ne vorrà l’altro candidato di Cariati l’avv.Nicola Filardo che é entrato nella lista “Autonomia e Diritti” che appoggia il Presidente Mario Oliverio, cui auguro la più lusinghiera affermazione. Superata l’inevitabile delusione non sappiamo cosa penserà di fare Leonardo Trento. Di sicuro, forse, dovrà rivedere in senso critico alcune sue posizioni politiche e il rapporto con il territorio e i cariatesi che forse negli anni si é in parte diradato e adombrato. Tra meno di 18 mesi si andrà a rinnovare l’amministrazione comunale di Cariati, dopo la decennale gestione del Sindaco uscente avv.Filippo Sero. Una scadenza importante che merita l’attenzione giusta e che dovrà vedere il coinvolgimento vivo delle forze politiche locali, che dovranno anche fare un’analisi critica di quello che é stato, o meglio di quello che non é stato, in questi ultimi dieci anni. Ciò che domina adesso a Cariati é la solitudine politica. Un sentimento che fa rabbia e che dovrebbe trasformarsi, però, in qualcosa di positivo a vantaggio dei cariatesi. Un destino, quindi, che deve cambiare per tentare di rimettere in moto la secolare e ricca storia di Cariati, allo scopo di aggregare le forze e non di disaggregare. Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta