Due arresti per furto in stabilimento balneare.

Nel corso della serata di ieri 25 febbraio 2015, i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile unitamente a personale della Squadra Volante del locale Commissariato hanno tratto in arresto, nella flagranza di reato G.T.G 41/enne pregiudicato e la sua convivente A.M. 41/enne pregiudicata, entrambi rossanesi, resisi responsabili del reato di concorso in furto aggravato. Nel corso della serata personale della Polizia di Stato veniva allertata per un furto in corso, presso uno stabilimento balneare di Rossano e giunti sul posto, con l’ausilio dei militari dell’Arma dei carabinieri, dopo avere circondato la struttura, sorprendevano i due soggetti che tentavano la fuga ma che tuttavia venivano prontamente bloccati e subito dichiarati in stato di arresto. Sul posto i militari recuperavano la refurtiva consistente in masserizie ed oggetti di vettovagliamento per esercizi pubblici per un valore in corso di quantificazione. Gli arrestati previo danneggiamento degli infissi erano entrati all’interno della struttura ed erano intenti a caricare tutta la merce in buste ivi rinvenute. I due arrestati sono stati accompagnati negli uffici ove si è proceduto, previo riconoscimento, alla restituzione della refurtiva e dopo le formalità di rito, come da disposizione della Dr.ssa Simona Manera sostituto procuratore di turno della Procura della Repubblica di Castrovillari venivano tradotti presso la loro abitazione ove rimarranno al regime degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta