L’Alternativa sul tema dello sport: Realizzare impianti idonei a recepire la domanda da parte del territorio

“lo sport e le sue varie discipline sono una delle migliori ricette per l’espressione e il consolidamento della socialità umana. Questo fin dai tempi della civiltà Greca, di cui siamo discendenti diretti. Poter praticare lo sport è un diritto d’ogni cittadino, dei giovani in particolare. E’ per questo che il programma di governo di Cariati dell’Alternativa prevede la realizzazione della Città dello Sport, una vocazione a cui per altro i cariatiesi non sono affatto estranei. Penso al Calcio in particolare, anche perché non possiamo non sfruttare l’opportunità della vicina Crotone in Serie A. Motivo per cui mi sono già attivata per creare delle sinergie finalizzate a sviluppare il turismo sportivo che ne deriverà dalla prossima stagione calcistica.

L’amministrazione comunale, negli anni trascorsi, di sport poco o nulla si è occupata, trascurando anche iniziative singole, o di associazioni, che avrebbero potuto e dovuto essere sostenute per consentirne il decollo. Penso, per fare un esempio, alla Sportiva Cariatese, che, nonostante le potenzialità eccezionali, non ha ricevuto dal Comune il sostegno economico e strutturale necessario a proseguire il percorso già avviato.

In questi giorni di campagna elettorale ho raccolto tante testimonianze che hanno raccontato la totale indifferenza da parte della politica che ha (mal) governato 10 anni Cariati, rispetto ad iniziative che avrebbero potuto invece costituire le fondamenta per diffondere la pratica dello sport sul nostro territorio.

Anzi, peggio ancora, lo sport è servito alla amministrazione uscente unicamente ad utilizzare finanziamenti fine a se stessi realizzando, e sono sotto gli occhi di tutti, strutture mai entrate in funzione che giacciono oggi nel degrado e nell’abbandono. Una per tutti il Campo Sportivo del Varco, costato ai cariatesi oltre mezzo milione di euro e ad oggi inutilizzata. “

Con queste parole Filomena Greco, candidato a sindaco di Cariati,  è voluta intervenire sul tema dello sport e sulla necessità di destinare risorse economiche e umane, alla realizzazione di impianti idonei a recepire la domanda da parte del territorio.

Sapremo trovare le risorse necessarie affinché Cariati diventi un polo di attrazione regionale e nazionale per tutti coloro che amano e praticano sport, perchè sono convinta che passa anche attraverso questo aspetto il rilancio e lo sviluppo del nostro amato Paese. Lo sport è infatti un volano economico perché attrae tante persone e tanto indotto capace di rilanciare le economie dei soggetti coinvolti e generare lavoro. Partiremo dalle necessità primarie ovviamente: occupazione, salute, rifiuti, acqua, strade, spiagge che rappresentano le emergenze di Cariati. Senza trascurare fenomenali motori di sviluppo economico come il turismo tra cui quello sportivo.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta