La scherma … una passione contagiosa

Per chi non la conoscesse Elisa Di Francisca è una fiorettista e campionessa olimpica

Non amo particolarmente i libri che ripercorrono in stile autobiografico la carriera di sportivi, artisti, politici, scienziati e giù di lì. 

Evito il più delle volte la lettura di questi testi. In passato ne sono rimasto particolarmente deluso. Non mi hanno trasferito nulla.

Contrariamente al passato, invece, “Giù la maschera” di Elisa Di Francisca, scritto a quattro mani con Gaia Piccardi, mi ha lasciato qualcosa. 

Mi sono, a onore del vero, inizialmente un po’ forzato, ma alla fine ho deciso di acquistarlo e di leggerlo tutto di un fiato. 

Per chi non la conoscesse Elisa Di Francisca è una fiorettista e campionessa olimpica. 

Ha 38 anni ed è incinta nel suo secondo figlio. Ha deciso di rinunciare alla Olimpiadi di Tokyo optando per la sua seconda gravidanza. 

La sua è una personalità forte e passionale. Ciò traspare dal racconto della sua storia in pedana, ma anche della vita di tutti i giorni.

Elisa, devo confessare, mi ha sempre incuriosito come atleta, ma principalmente come donna e campionessa. 

Sempre decisa e determinata. Non le manda a dire. Infatti, il suo libro è pieno di episodi per lo più sconosciuti all’opinione pubblica.

Molti di essi mi hanno fatto riflettere. È stata brava a metterli a nudo. Non tutti lo fanno, perché non vogliono essere giudicati. 

Elisa nel suo esercizio di ricostruzione della sua vita volutamente non ha nascosto nulla. 

Anche circostanze forti che non tutti avrebbero il coraggio di svelare e di dare in pasto all’opinione pubblica. 

Ecco il libro è un po’ forte e colpisce nel segno. Intercetta una gran voglia di vivere la propria vita sino in fondo. 

Di sicuro non è ingenuo e non è banale. E si confidenziale, ma anche molto diretto e aiuta ad allargare lo sguardo.

Nicola Campoli 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta