LA PRIMAVERA CULTURALE DI SERO PERRI: CARIATI HA ORA TANTI AMBASCIATORI DA MATVEJEVIC A GRATTERI, DA PITTELLA A CALOPRESTI

LA PRIMAVERA CULTURALE DI SERO PERRI: CARIATI HA ORA TANTI AMBASCIATORI DA MATVEJEVIC A GRATTERI, DA PITTELLA A CALOPRESTI CARIATI (Cs) – Giovedì, 12 Maggio 2011 – Da MATVEJEVIC a Nicola GRATTERI, da CALOPRESTI a Gianni PITTELLA, da Maram AL MASRI a Franco CASSANO, dai vertici delle forze dell’ordine a quelli dell’Unione Europea in Italia, da Iman SABBAH a sindaci tedeschi, rumeni e croati. Non c’è stato, per Cariati, un periodo più ricco di presenze, nazionali internazionali e di elevato livello, come la primavera culturale e di immagine del quinquennio 2006-2011 con l guida illuminata del Sindaco Filippo SERO. È quanto dichiara l’artista Cataldo PERRI, assessore uscente alla Cultura e, soprattutto, uno dei protagonisti più convinti e creativi di un’esperienza istituzionale che ha saputo lasciare il segno soprattutto in tema di politiche culturali, degli eventi, dell’integrazione, di marketing territoriale, di promozione di tutte le identità (dalla tarantella all’enogastronomia passando per il centro storico ed i beni archeologici), della comunicazione del brand Cariati, oltre i confini regionali, attraverso l’invito, la partecipazione e l’accoglienza di personalità prestigiose ed autorevoli di tutti i settori: dalla letteratura all’imprenditoria alla politica. “Europa, identità e legalità. A questo trinomio – continua PERRI- abbiamo ispirato, anno dopo anno, tutta la programmazione turistica e culturale di “Cariati Città della Tarantella”. Consapevoli che le rivoluzioni democratiche nascono soprattutto da una forte presa di coscienza culturale, attraverso la lettura e la poesia, ci siamo impegnati ad aprire una grande finestra culturale sul mondo, dando voce alle diverse sfaccettature della cultura, sotto le sue diverse forme”. Da Pedrag MATVEJEVIC il più grande esperto di cultura mediterranea e docente alla Sorbona di Parigi, a Sinan GUDZEVIC, uno dei più grandi poeti slavi contemporanei. Da Maram AL MASRI, una delle più importanti poetesse siriane che ha affrontato la questione femminile nella cultura mediorientale a Mohammed BENNIS, grande poeta del Maghreb. Da Vito TETI, direttore della facoltà di antropologia e culture mediterranee presso l’Unical a Carmine ABATE, uno dei più grandi scrittori italiani, a Jack HIRSCHMANN ed Agneta FALK, poeti dell’avanguardia americana. Da Franco CASSANO sociologo del pensiero meridiano e docente all’Università di Bari al dantista Giovanni SAPIA, direttore dell’Università Popolare di Rossano. Dai registi Mimmo CALOPRESTI e Giuseppe GAGLIARDI all’attore Mario LUCARELLI, agli scrittori Enrico MINOLI e Linnio ACCORRONI, fino al poeta DANTE MAFFIA. Dai magistrati Nicola GRATTERI e Pierpaolo BRUNI all’eurodeputata Barbara MATERA e Gianni PITTELLA vicepresidente vicario del Parlamento Europeo. Dai vertici delle istituzioni europee in Italia Piervirgilio DASTOLI allora direttore Commissione Europea in Italia e Clara ALBANI direttrice dell’Ufficio del Parlamento Europeo per l’Italia a Maria Jesus MARTINEZ SILEVENTE vicepreside della facoltà di Lettere e Filosofia presso l’Università di Malaga. Dai vertici delle forze dell’ordine territoriali, provinciali e regionali ai diversi Prefetti che si sono succeduti, dai giornalisti di Rainews24 Carlo CIANETTI e Iman SABBAH a numerose eccellenze imprenditoriali come CALLIPO e AMARELLI, da personalità del mondo della comunicazione TAGLIAFERRI, MARRA e CALIGIURI al Sindaco di Brachov Ionel GOIDESCU e dal Sindaco di Melpignano Sergio BLASI. Sono, questi, alcuni dei protagonisti del mondo della cultura, della magistratura impegnata nella lotta alla ‘ndrangheta e delle istituzioni sovracomunali che si sono alternati, in questi ultimi cinque anni, sui palchi e nei salotti dei numerosi e qualificati eventi di qualità promossi dall’Amministrazione Comunale guidata da Filippo SERO e affidata all’Assessore alla Cultura Cataldo PERRI. Dai Caffè Letterari al Premio Herakles, fino all’Euromed Meeting. Ognuno Di loro è diventato ambasciatore dell’immagine migliore di Cariati nel mondo.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta