Il 31 maggio scorso, si è insediato nella cattedrale di Cassano allo Ionio il nuovo Vescovo della Diocesi, mons. Francesco Savino.

(CASSANO) Il giorno 31 maggio si è insediato nella cattedrale di Cassano allo Ionio il nuovo Vescovo della Diocesi, mons. Francesco Savino, successore di mons. Nunzio Galantino, Segretario Generale della CEI. Nel giorno del suo insediamento ha voluto per prima far visita all’Hospice San Giuseppe Moscati di Cassano, Centro di cure Palliative e Terapia del Dolore qui accolto dal Responsabile Dott. Francesco Nigro Imperiale dai suoi diretti collaboratori, dal responsabile spirituale dell’Hospice Padre Roger, dal sindaco Gianni Papasso e dal presidente A.V.O. Mimmo Canonico con i volontari ospedalieri . Bel gesto da parte di Sua Eccellenza mons.Savino memore dei ricordi di Bitonto dove ha creato in quella città un Hospice, appena salito nel reparto ha fatto visita a tutti gli ammalati uno per uno recandosi nelle loro stanze insieme al Responsabile, poi si è soffermato con tutti gli operatori . Il Dott. Nigro Imperiale gli dato il benvenuto salutandolo affettuosamente, e ribadendo la necessità delle Cure Palliative che rappresentano un alto livello di civiltà perché salvaguardano la dignità della persona e il diritto a non soffrire;a sua volta il neo vescovo ha apprezzato il lavoro svolto sia dagli operatori sanitari che dai volontari A.V.O. mettendo in risalto soprattutto la vicinanza verso i familiari che accudiscono i loro cari malati. Ha tenuto a precisare che bisogna prestare attenzione alla riconciliazione degli stessi ed ha dare dignità, : Starò in mezzo al popolo ha detto ancora e sono onorato di essere uno di voi. Sarò sempre accanto a quelle persone che vivono ai margini e che purtroppo aumentano sempre di più,ma devono diventare le pietre angolari per la costruzione della Chiesa di Dio». Inoltre ha precisato che sarà ben lieto di stare vicino al personale e ai volontari che toccano con mano la sofferenza e di essere sempre a completa disposizione sia come vescovo ma anche come persona umana. Il neo vescovo si è congedato abbracciando il dott. Nigro Imperiale e accompagnato dal sindaco Gianni Papasso si è recato ai piedi della Madonnina dove lo aspettavo il popolo cassanese festante per la sua entrata nella città Mimmo Canonico.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta