il 26 novembre: la giornata contro la violenza alle donne

Il 17 dicembre del 1999 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato la risoluzione 54/134 fissando la data del 25 novembre come ‘Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne’, in onore delle tre sorelle Mirabal fatte assassinare dal dittatore dominicano Trujillo nella giornata del 25 novembre dell’anno 1960. La violenza sulle donne è il crimine violento più comune nel nostro paese, anche se nella maggior parte dei casi non viene denunciato né punito. Interessa donne di ogni età, religione,classe, situazione socio-economica o culturale. Secondo i recenti dati Istat, il 32% delle donne fra i 16 ed i 70 anni ha subito almeno una violenza fisica o sessuale nel corso della vita. IL CIF ha voluto celebrare con l’incontro del 26 questa giornata a difesa delle Donne della loro dignità,della loro integrità,portando testimonianze e riflessioni sulla condizione della Donna nel mondo; volendo sottolineare che la violenza non si limita a quella fisica ,la violenza brutale ,manesca,ma ancor di più è presente quella psicologica,morale persistente,lenta ma distruttiva della personalità e dell’essere donna. La ricerca della forza delle donne nel reagire alla violenza è nella pretesa del rispetto,è nel rispetto la vera forza che libera le donne dalla schiavitù della violenza,e il rispetto che da loro la giusta collocazione nella società,che le rende libere e sicure,il rispetto come donna ,mamma,figlia,moglie,per avere il giusto e dovuto peso e posto nella famiglia nella società sul lavoro La presenza di tanti relatori autorevoli perché è il loro impegno nel quotidiano fatto di soprusi violenze e sopraffazioni alle donne vuole essere la vera lettura della ricerca del rispetto quale arma contro la violenza alle donne,le loro esperienze il loro vissuto dalla parte delle donne è l’esempio da seguire per uscire dalla condizione di paura e vivere nella realtà del diritto ad essere donne. E da questa giornata mondiale nasce la “campagna del Fiocco Bianco”,che vede il CIF aderire,con il suo simbolo che compare sugli inviti e manifesti dell’evento,e si concretizza in tutto il mondo nell’organizzare eventi di sensibilizzazione sulle tematiche legate alla violenza alle donne, dalla distribuzione di fiocchi bianchi nelle manifestazioni, giornate di dibattito o discussione.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta