GUARDIA GIURATA MINACCIA INFERMIERA DELL’ANNUNZIATA.

Nel pomeriggio di ieri 29 giugno u.s., verso le ore 19.10, personale della Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà P.S.C. di anni 32, di professione guardia giurata, per minaccia aggravata nei confronti di un’infermiera in servizio presso il “triage” del Pronto Soccorso del locale Ospedale Civile dell’Annunziata. La guardia giurata, P.S.C., di anni 32, in servizio di vigilanza presso un istituto di credito di questo capoluogo, si era presentato, in divisa, presso il pronto soccorso dell’Ospedale, ove rintracciava un’infermiera costà in servizio, minacciandola di morte perché, a suo dire, aveva intrecciato una relazione con suo padre. Il P.S.C., in evidente stato di agitazione, veniva affrontato dall’Agente della Polizia di Stato in servizio presso il locale Posto Fisso di Polizia che, dopo averlo calmato, lo accompagnava presso i locali del Posto Fisso medesimo per essere identificato; contestualmente giungevano due equipaggi della Squadra Volante che provvedevano a sequestrare l’arma e le munizioni detenute dalla guardia giurata. Il personale della Polizia di Stato intervenuto trovava l’infermiera del Pronto Soccorso in evidente stato di shock. La stessa veniva refertata; anche per la guardia giurata veniva emesso referto medico, diagnosticando uno stato di “agitazione psico-motoria”, per cui veniva sottoposto ad opportuna terapia farmacologica. L’arma ed il munizionamento sequestrato veniva preso in consegna dal personale della Polizia di Stato intervenuto sul posto, per essere custodito presso gli Uffuci della Questura, in attesa delle determinazioni da parte dell’A.G. competente.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta