GIORNATA MONDIALE IN RICORDO VITTIME DELLA STRADA 2022

COMUNICATO STAMPA

Mentre ci apprestiamo a celebrare la giornata mondiale del ricordo delle vittime della strada, l’affermazione del Ministro Salvini al TG1 sul ponte sullo stretto ci fa inorridire! “ …il ponte non collegherà la Calabria e la Sicilia, collegherà Palermo a Berlino…”. E ci fa inorridire perché il Ministro dice la verità, perché solo la parte tirrenica della Calabria godrà i benefici di quel collegamento ( se si riscoprirà che davvero è fattibile… ) mentre il resto continuerà a soffrire e morire sulla statale 106! Facciamo appello e sosterremo in tutti i modi il Presidente Occhiuto – che pare persegua questa strada – perché impedisca questa ulteriore ingiusta emarginazione dell’area ionica! Si faccia il ponte, ma contestualmente si costruisca la Nuova SS106 e quanto altro serve perchè TUTTA LA CALABRIA abbia la stessa dignità e le stesse possibilità di vita e di sviluppo! Recentemente Papa Francesco, nel messaggio finale ai giovani economisti e change-makers provenienti da tutto il mondo, ha affermato che “ ..l’inquinamento che uccide non è solo quello dell’anidride carbonica, anche la disuguaglianza inquina mortalmente il nostro pianeta.” E noi calabresi lo sappiamo molto bene perché lo viviamo sulla nostra pelle ogni giorno con la fuga dei nostri giovani in cerca di futuro, con i viaggi della speranza in cerca di salute e con l’enorme carico di inefficienza dei pubblici servizi che rende spesso amara la vita, soprattutto ai soggetti più svantaggiati. E’ tempo di fare una svolta a 180 gradi e pretendere equità e ridistribuzione di opportunità, infrastrutture, lavoro, sviluppo. La Calabria deve crescere – non morire sulle strade – “ tutta insieme armonicamente” , non come un corpo deformato, dove alcuni organi crescono a dismisura ed altri rimangono rachitici , producendo colpevoli ed insopportabili sofferenze invece che armonia e bellezza di cui la nostra terra certamente non è avara.

La Calabria ha lo stesso diritto di chiedere l’azzeramento delle vittime della strada e fermare quella che molti definiscono la “strage di stato” con l’inserimento, nella prossima legge di bilancio, delle somme necessarie per iniziare la nuova Statale106, così come il Ministro ha annunciato che farà per il ponte sullo stretto!

Antonio Trento – Presidente OdV Capodanno in Paradiso

Print Friendly, PDF & Email

Views: 1

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta