Gemellaggio con Sundern, inaugurata una stele davanti al Comune jonico

Una delegazione di tedeschi è giunta a Calopezzati Un’interessante azione di carattere sociale si è svolta a Calopezzati. La cittadina ionica, ha ospitato una rappresentanza proveniente da Sundern, un importante centro della Germania, di quasi 30mila abitanti, con cui è gemellata da circa otto anni. Fra le due realtà esistono ottimi rapporti e interscambi di visite ed esperienze tra le due amministrazioni comunali e le associazioni che curano il gemellaggio nelle due città. Nel corso di quest’ultimo appuntamento calopezzatese sono state realizzate varie attività. Nella prima giornata è stata inaugurata una stele, struttura in foto beton, offerta da Norbert Uxol, un artigiano tedesco. La struttura, molto particolare, raffigurante l’emblema della Città di Sunder, è stata collocata davanti al Palazzo di Città. Il sindaco di Calopezzati, Franco Cesare Mangone ha espresso soddisfazione per l’arrivo in Calabria della delegazione tedesca. Ha sottolineato che il legame, ormai consolidato dal 2006, <>. Inoltre, ha permesso di sancire <>. Al sindaco Mangone non sono mancate parole di ringraziamento nei confronti dei due ex sindaci di Calopezzati e Sundern, che all’epoca sottoscrissero il gemellaggio, rispettivamente Gennaro Bianco e Friedhelm Wolf, presenti all’iniziativa. Ringraziamenti anche per Maria e Vincenzo Renzo, che rappresentano il collante fra le due comunità, <>. Il vice presidente dell’Associazione che cura il gemellaggio, Tino Ceccato, ha sottolineato l’importanza della stele offerta alla cittadina ionica: segno di amicizia e legame fra le due città. Il sindaco di Sundern, Detlef Lins, che fra qualche giorno finirà il suo mandato, ha detto testualmente che per il rispetto che nutre per la Patria Italia e per la cittadina gemellata Calopezzati, parla spesso in italiano. Ha riferito che la stessa stele è collocata al centro della città di Sundern come segno di unione con Calopezzati. <>, ha detto, <>. Lins è convinto che questo gemellaggio andrà avanti anche con il nuovo sindaco di Sundern, il quale vivrà positivamente questo rapporto con la cittadina calabrese. La stele è stata benedetta dal parroco di Calopezzati, don Nicola Alessio e dal sacerdote della parrocchia di St Johnannes di Sundern, il Pfarrer Michael Schmitt. Fra gli altri, erano presenti alla cerimonia il vicesindaco, Vincenzo Piro e l’assessore comunale alla cultura, Pasquale Pedace. La seconda giornata, invece, è stata caratterizzata da una Solenne Celebrazione Eucaristica, presso la Chiesa parrocchiale “Santa Maria Assunta”di Calopezzati centro, concelebrata dai suddetti sacerdoti.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta