Frana di via Pavese: La paura si alimenta giorno dopo giorno sempre più tra la popolazione residente dell’area

Il caso di via Pavese, che la redazione di cariatinet.it ha portato con tempestività a conoscenza dell’opinione pubblica cariatese, sta scatenando il meritato sdegno dei residenti nei confronti dei vertici del Palazzo di città. Nonostante ciò sembra che non sortisca alcun effetto, a fare presto, da parte dell’amministrazione comunale. La giustificata psicosi di paura si alimenta giorno dopo giorno sempre più tra la popolazione residente dell’area. A parte la rabbia, l’allarme denunciato é serio e tangibile agli occhi di tutti. Il terrore negli occhi dei coinvolti é visibile e percepibile. A gridare contro il Palazzo sono in tanti. Da tempo, traspare, infatti, che si é interrotto ogni canale comunicativo tra i malcapitati di turno e la Giunta Sero. Perché? Sarebbe giunta l’ora che le famiglie dei residenti, coinvolti dal problema, vengano invitati dal Sindaco, o da chi per esso, a un incontro, dove l’amministrazione comunale illustri ad essi il cronoprogramma di ciò che si é giá fatto e di quello che si attende per l’avvio definito della messa in sicurezza della montagna. Vale la pena per la serenità delle famiglie del posto che non si perda altro tempo. Non é giusto perseverare nel silenzio per le persone che non dormono da tempo sogni tranquilli, in particolare nel corso delle serate di brutto tempo. Ben venga comprendere, quindi, di chi la responsabilità del parere ancora mancante per il completamento della pratica amministrativa, affinché tutto sia burocraticamente in ordine per indire la gara utile alla realizzazione dei lavori in tempo per la prossima stagione invernale. É importante che un’amministrazione comunale dialoghi con i propri rappresentati. Il silenzio a volte alimenta piú rancore e astio. Il clima diventa ingovernabile, al punto che si rischia che qualcuno possa travalicare nei suoi comportamenti. Dobbiamo tutti, ciascuno nelle sue possibilità, favorire quel clima fattivo sul quale radicare l’intento comune, volto alla risoluzione della vicenda in modo certo e presto. Il Sindaco avv.F.Sero incontri i nuclei familiari di via Pavese e con loro faccia fronte comune, per non farli sentire cittadini secondari e poco riconosciuti. Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta