Festa della mamma, Cariati premia cinque donne

La sindaca Filomena Greco a tutte le mamme: «Fate un lavoro straordinario per il futuro della nostra comunità»

Una giornata di sole e di allegria, di riflessione e di ringraziamenti. La Festa della mamma 2017 a Cariati si è celebrata tutti insieme, sul lungomare. Con le mamme, i papà e i bambini. Per l’occasione, il Comune ha organizzato una manifestazione articolata in vari momenti: si è dibattuto, premiato, i bambini hanno cantato e ballato sul palco.

«Non sempre ci soffermiamo a riflettere su quale meraviglioso e faticoso lavoro facciano le mamme – ha detto la sindaca Filomena Greco – . Eppure, il futuro della nostra comunità e della società intera dipende molto da loro. Dai principi che riescono a trasmettere ai loro figli, ad esempio. Ma non sempre è facile sapere qual è la strada giusta da prendere quando bisogna educare».

IL DIBATTITO. E proprio considerando questo aspetto, ieri, tra un balletto e un augurio, sul palco si è tenuto un dibattito dal tema “Rapporto genitori-figli: l’importanza dei sì e dei no”. Alla discussione sono intervenute la sindaca Filomena Greco,  la consigliera delegata alle Politiche della Casa e della Famiglia Ines Scalioti, la psicologa Clelia Caprio, la maestra Maria Viteritti, e Giovanna Frontera, una mamma con alle spalle una storia difficile e coraggiosa. Ognuna ha dato il proprio contributo di esperta.
Clelia Caprio ha prima fatto una panoramica su come è cambiata la società negli ultimi anni e dopo ha dato alcuni consigli pratici ai genitori. Maria Viteritti ha raccontato come si è modificato il rapporto con i ragazzi a scuola ora che la società è diventata più sfuggente e precaria. Inoltre, ha rivolto un appello alle famiglie: bisogna collaborare di più con la scuola e con gli insegnanti. Ines Scalioti ha ringraziato tutti i presenti e si è impegnata a organizzare tante altre iniziative come quella di ieri, «perché – ha detto – sono importanti per la crescita della nostra comunità». La testimonianza di Giovanna Frontera ha fatto emozionare il pubblico: è la storia di una donna caparbia, a cui è morto il marito e che sta crescendo i propri figli da sola, con difficoltà e tanto coraggio. Nelle conclusioni, la sindaca Filomena Greco ha sottolineato quanto sia fondamentale la socializzazione per agevolare il lavoro delle mamme nell’educazione dei ragazzi. Ha poi ringraziato tutti i numerosi presenti, ai quali ha rivolto anche lei un appello: «se lavoriamo tutti insieme per far crescere soprattutto economicamente questo territorio – ha detto – i nostri figli non saranno costretti ad andare via per avere la speranza di un futuro migliore».

LE PREMIAZIONI. A dibattito concluso, la sindaca Greco e la consigliera Scalioti hanno reso omaggio ad alcune mamme di Cariati con una pergamena, un mazzo di fiori e un piccolo regalo. Cinque le premiate: la mamma più giovane, Eleonora Prantera, la mamma più giovane di altra etnia, Prisacariu Georgiana Maria, la mamma più anziana, Adelina Greco, la mamma più anziana di altra etnia, Laglala Souad, e la mamma con più figli, Filomena Caruso.

Dopo le premiazioni, i bambini della scuola primaria si sono esibiti tutti insieme e hanno cantato tre canzoni dedicate alla mamma. E a conclusione della festa non poteva mancare uno spazio per i più golosi: al gazebo del Coordinamento Donne dell’Alternativa, le quali hanno lavorato ininterrottamente, era possibile acquistare i fritti tipici di Cariati.

 

[nggallery id=”57″]

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta