FARE CASSA CON UN DISSERVIZIO!

Qualche cariatese, in questi giorni d’agosto, ha provato l’inaspettata ebbrezza, nonché il piacere, del riconoscimento in foto da parte dei solerti Vigili Urbani del Comune di Cariati. Gli agenti della polizia municipale, e precisiamo non per diretta colpa degli stessi ma su esplicita indicazione degli amministratori locali, hanno immortalato con cellulari e telecamere i volti dei più noti cariatesi, intenti a “gettare” la propria immondizia, e annessi ingombranti, in più punti del perimetro cittadino nei pressi dei pochi punti di raccolta. Infatti, a queste persone, una volta riconosciute e identificate, sono state elevate delle multe per aver depositato indisciplinatamente la propria immondizia, non rispettando gli orari indicati in un’ordinanza sindacale, emanata nello scorso mese di luglio e/o lasciandoli fuori appositi contenitori di raccolta. Tanti i dubbi e le perplessità che si moltiplicano sulla vicenda, oltre che la normale curiosità e meraviglia per quanto é avvenuto in queste ultime settimane. Perché l’ordinanza del Sindaco si é applicata solo ai residenti (noti) e non ai tanti turisti (non identificabili) che hanno affollato Cariati nella stagione estiva? Perché queste differenze? Quale criterio é stato adottato per selezionare, attraverso le immagine raccolte, a chi elevare o meno le sanzioni? Non’è in questo modo, con le salate sanzioni, che la gente va educata. Andava fatta, certamente ancora prima che arrivasse l’estate, una campagna informativa; ma soprattutto, i nostri amministratori, avrebbero dovuto garantire una regolare raccolta dei rifiuti ed ingombranti. Loro le regole non le rispettano e non prendono neanche la multa. La mia non vuole essere una giustificazione alla gente indisciplinata, ma, con certezza, qualche sacchetto di spazzatura è stato buttato fuori dai cassonetti perché non svuotati da più giorni e quindi stracolmi. Infine, e non per polemica, dove sono allocati i funzionali contenitori per accogliere la raccolta differenziata, tanto decantata? Chi li ha visti? In che orari, giornate e da quale azienda specializzata vengono prelevati i rifiuti differenziati? Il piacere che Cariati, quanto prima, diventi un Comune “differenziato”, ma per davvero e non per finta ce lo auspichiamo in tanti, innanzitutto i cariatesi in modo da non incorrere nella farsa di questi ultimi giorni. Per quanto sia difficile almeno il contorno di incertezza, che si alimenta attorno alla vicenda, va chiarito subito. Per chi suona la campana? Di certo, per gli attuali amministratori oggi a Palazzo! Abbiamo incontrato, dopo aver ricevuto questa segnalazione, il comandante della Polizia Municipale della nostra città, il quale ha sottolineato la non osservanza, da parte di molti cittadini, dell’ordinanza sindacale emessa nel mese di luglio e che, quindi, si è reso necessario l’uso di strumenti, quali videocamere, per l’identificazione di quanti non rispettassero i contenuti dell’ordinanza in questione.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta