F. COSENTINO. EMERGENZA CORONA VIRUS: IN CALABRIA E’ NECESSARIO RIAPRIRE GLI OSPEDALI PUBBLICI CHIUSI NEL CORSO DEGLI ANNI

Una sanità commissariata, 2 posti letto ogni 1000 abitanti, a dispetto di una media nazionale di 3.2, 107 posti di terapia intensiva presenti in tutta la regione, con carenze di personale gravi e diffuse: sono questi i numeri con cui la Calabria si prepara ad affrontare l’emergenza Corona Virus.
Quanto scritto è ancor più significativo se si considera che in Italia, in 10 anni, sono stati tagliati circa 37 miliardi alla sanità pubblica. Azione, questa, che si è conseguentemente tradotta in un enorme calo del livello di assistenza: sono stati persi 70 mila posti letto e chiusi 359 reparti, oltre a tanti piccoli efficienti e produttivi ospedali, come il presidio Ospedaliero “VITTORIO COSENTINO” di Cariati.
Alla chiusura di tanti piccoli ospedali territoriali calabresi non è seguito, però, un calo del DEFICIT sanitario regionale che, al contrario, è aumentato a dismisura nel corso degli anni! Ciò a chiara dimostrazione del fatto che non erano questi presidi sanitari i veri centri di costo che aggravavano le finanze del bilancio regionale.
In sostanza nel nostro paese sono state destinate alla sanità (e quindi alla vita e/o alla morte dei cittadini) meno risorse di quelle programmate per quelle di finanza pubblica.
Numeri che mostrano come, prima di ogni altra cosa, la nostra Regione abbia un disperato bisogno di una sanità efficiente, diffusa, EQUAMENTE DISTRIBUITA SUI TERRITORI e soprattutto PUBBLICA.
Proprio oggi il Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici, Filippo Anelli, ha lanciato l’allarme sulla situazione drammatica che vive la sanità calabrese, che rischia di non reggere all’urto del coronavirus. Contestualmente, quindi, Anelli ha proposto l’apertura di ospedali da campo e l’utilizzo della sanità militare oltre a quella convenzionata.
Noi di FORZA ITALIA – Cariati sosteniamo che, prioritariamente e/o contestualmente alle proposte per la Calabria del Presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici, sarebbe più giusto, facile, efficiente e lungimirante riaprire gli Ospedali pubblici ingiustamente chiusi nel corso degli anni in Calabria, come l’ex Ospedale “VITTORIO COSENTINO” di Cariati.
Azione, quest’ultima, che non può compiersi senza un contestuale aumento delle assunzioni nella sanità pubblica utile a far fronte alla gravissima carenza di personale sanitario che, da qui a qualche anno, potrebbe finire per compromettere definitivamente l’offerta sanitaria di tutta la Regione.

CARIATI 06/03/2020
DOTT. Francesco COSENTINO
COMMISSARIO CITTADINO FORZA ITALIA – CARIATI

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta