DISSERVIZI ACQUA E RIFIUTI, ORA BASTA!

Com’è possibile che siamo “solo” a giugno e già tutto il paese soffre per la mancanza di acqua, soprattutto il centro storico? Com’è possibile che non ci sia ancora il boom di turisti (ahinoi) e si hanno già disservizi per la raccolta dei rifiuti?

Tutto ciò è vergognoso ed è frutto di una gestione distratta e incompetente di chi a Palazzo Venneri “tira a campare” e non fa il bene di Cariati.

E per l’ennesima volta sottolineiamo la gestione allegra del nostro ente: nel capitolo di bilancio 2014.006 “TUTELA E VALORIZZAZIONE AMBIENTE” viene riportata la somma complessiva di € 45.000 per l’annualità 2022. Visto che il comune di Cariati si trova ancora in esercizio provvisorio e si possono utilizzare le somme soltanto in 12/Dodicesimi così come previsto dal legislatore, la somma utilizzabile fino al mese di maggio sarebbe di € 18.000,00. Sommando invece le varie determinazioni (n. 87 del 16/02/2022, n. 94 del 22/2/2022, n. 99 del 23/2/2022 ecc.) dove viene data copertura finanziaria sul capitolo di bilancio di cui sopra, si arriva alla cifra QUASI DOPPIA di 29.875,60! E questo è solo un esempio dell’ennesima mancanza di controllo e di vigilanza da parte dell’organo politico, perché siamo di fronte ad uno “spendi e spandi” incontrollato, con i cittadini lasciati allo sbando più totale.

Chiediamo e diffidiamo la maggioranza ad approvare il prima possibile il bilancio di previsione, perché se fossero confermate le difficoltà della giunta nel chiudere in pareggio, si rischia di non garantire i servizi essenziali sui quali abbiamo presentato un’interrogazione : la gestione dei servizi va programmata in tempo, soprattutto per affrontare bene la stagione estiva, e senza l’approvazione del bilancio oltre all’incapacità amministrativa si teme un ennesimo fallimento durante l’estate.

Prendiamo e chiediamo di prendere le distanze da questo modo di amministrare la cosa pubblica. Amministrate se ne siete capaci o andate a casa!

Consiglieri comunali d’opposizione .

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta