Da oggi la Calabria é più vicina a Papa Francesco.

Il calabrese Santo Marcianò, finora arcivescovo di Rossano-Cariati, è stato infatti designato dal Santo Padre per l’incarico di ordinario militare. Di conseguenza, dovrà lasciare la diocesi della provincia di Cosenza nella quale era arrivato nel 2006, subito dopo l’ordinazione episcopale. L’annuncio della nomina verrà dato oggi in contemporanea a Roma e nella cattedrale di Rossano. Per Marcianò, che ha compiuto 53 anni ad aprile, si tratta di un riconoscimento di notevole prestigio. Prenderà il posto dell’arcivescovo Vincenzo Pelvi, che ha concluso il suo mandato dopo sette anni. Marcianò sarà elevato al grado di generale di corpo d’armata e sul colletto della tonaca sarà chiamato a indossare le stellette. Anche per questo, cosa curiosa, sulla sua nomina ci sará una firma del Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Sotto la responsabilità del presule calabrese ci saranno tutti i cappellani militari che assistono spiritualmente le truppe italiane dislocate nel mondo, circa 300 tra sacerdoti, religiosi e suore. Per la diocesi di Rossano, invece, si apre una fase di sede vacante.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta