COSENTINO: RINGRAZIO I COLLEGHI DELLA MINORANZA PER AVER RIPOSTO COMPATTAMENTE SULLA MIA PERSONA LA PROPRIA FIDUCIA.

E’ NECESSARIA UNA “NUOVA ALTERNATIVA POLITICA – PER CARIATI”. CARIATI PER COLPA DEI NOSTRI DIS-AMMINISTRATORI SI E’ TROVATA, ANCORA UNA VOLTA, COMPLETAMENTE IMPREPARATA NELLA GESTIONE DELLA STAGIONE ESTIVA, OLTRE CHE ALL’ACCOGLIENZA DEI TURISTI. E’ IMPERDONABILE NON AVER ANCORA APPROVATO “IL PIANO SPIAGGIA COMUNALE”, UN SERIO “PIANO DELLA GESTIONE DEI RIFIUTI COMUNALI” DIFFERENZIATI, INDIFFERENZIATI E DEGLI INGOMBRANTI. MANCANZA ALTRETTANTO GRAVE ED INGIUSTIFICABILE E’ L’IRRISOLTO PROBLEMA IDRICO COMUNALE CHE DURA DA FIN TROPPO TEMPO. – DICHIARAZIONE STAMPA – Ringrazio i colleghi Consiglieri Comunali della minoranza consiliare (Salvati Sergio – Capogruppo PD, Greco Filomena – Capogruppo “Per Cariati”, Ciccopiedi Maria Elena – Capogruppo “Cariati nel Cuore” e Critelli Tommaso – Capogruppo “Cariati Domani”), per aver riposto compattamente sulla mia persona, con il loro voto, la propria fiducia nell’elezione per il Presidente del Consiglio Comunale che si è tenuta nell’ultima assise civica del 20 Agosto scorso. Formulo i miei migliori auguri al rieletto Presidente del Consiglio Comunale Dr. Cataldo Minò, nonostante lo stesso abbia già annunciato, dopo pochi secondi dalla riconferma, l’ennesima dimissione ed il suo definitivo ritiro dalla vita politica. È incontestabile che l’ultima tornata elettiva per la carica di Presidente del Consiglio Comunale di Cariati, si sia rivelata nei fatti come una nuova “disfatta” per l’Amministrazione Comunale. Questa, ha dimostrato tutti i suoi limiti e la propria totale incapacità decisionale nel momento in cui, in maniera non unanime (al contrario della “maturità” e compattezza dimostrata nel voto dalle opposizioni!!!), ha dovuto riconfermare contro volontà, quale Presidente del Consiglio, lo stesso Presidente dimissionario. Rimane, però, il problema creato, a danno del nostro Comune, da tale situazione in Consiglio Comunale. Questa Amministrazione Comunale, con grande “faccia tosta” ed in seguito all’esito scaturito dall’elezione per il Presidente del Consiglio Comunale ha, ancora una volta, dimostrato lo scarso senso di responsabilità Istituzionale, oltre che la carenza di rispetto verso il mandato elettorale ricevuto che, per il vero, la caratterizza fin dall’inizio della sindacatura. Tale vicenda, inoltre, dimostra clamorosamente che alcuni Consiglieri Comunali, tendano a rimanere “imboscati” tra i banchi della maggioranza consiliare. Essi, evidentemente, non hanno più la voglia, o meglio il coraggio di continuare ad assumersi il “fardello” del proprio totale fallimento politico- gestionale, dell’intera Amministrazione Comunale e di quello, ancor più grave e pericoloso, fatto subire alla nostra comunità. La cosa ancora più grave è stata l’unanimità di voto che la stessa maggioranza consiliare ha, però, ritrovato, in maniera spregiudicata, nell’approvazione de falso e scellerato Bilancio di Previsione 2015. Ciò, opponendosi e bocciando tutte le proposte, gli emendamenti e le richieste di dialogo tecnico- istituzionale formulate dai Consiglieri di minoranza. Il tutto senza, peraltro, neanche comunicare preventivamente ai Consiglieri Comunali atti e documenti fondamentali, come la Delibera n. 54 del 23 Luglio 2015 della Sezione Regionale della Corte dei Conti per la Calabria. 2 Devo a fine stagione estiva, in ogni modo, fare notare che la totale carenza di programmazione, di capacità decisionale e di ogni minimo indirizzo politico-amministrativo, da parte di chi oggi gestisce il Comune di Cariati ha fatto trovare, ancora una volta, la nostra cittadina completamente impreparata alla gestione della stagione estiva, oltre che all’accoglienza dei turisti. Grave ed imperdonabile errore è non aver ancora approvato ed avviato “il Piano Spiaggia comunale”, un serio “Piano della Gestione dei Rifiuti e degli Ingombranti comunali”, una seria e veritiera “Raccolta Differenziata” degli stessi. Negligenza altrettanto seria e pericolosa è l’irrisolto problema idrico comunale, diventato insopportabile e che dura da fin troppo tempo. Torno a ripetere che occorre da parte dei futuri amministratori comunali lo stravolgimento di quella mentalità affaristica, chiusa al confronto, istituzionalmente ed amministrativamente “miope” che, nel corso di questi anni, nella nostra cittadina, è stata fatta diventare “sistema”, creando torpore civile-politico-amministrativo, bloccando lo sviluppo di Cariati e di tutto il suo Territorio. È necessario quindi creare una “NUOVA ALTERNATIVA POLITICA – PER CARIATI” concreta, capace e credibile, che sia in grado di dare una moderna e rinnovata “ANIMA CIVILE-SOCIALE ED AMMINISTRATIVA” alla nostra comunità. Una “ALTERNATIVA”, politicamente matura ed affiatata, che sappia esprimere il meglio per la nostra cittadina e che sia in grado di coagulare, in un unico contenitore civico, tutti i gruppi e le forze che si sentono diverse e distanti dal disastroso modo di DIS-AMMINISTRARE che caratterizza l’attuale maggioranza comunale. Cariati, 25 AGOSTO 2015 IL CAPOGRUPPO U.D.C. – Cariati e CONSIGLIERE COMUNALE Dott. Francesco Cosentino

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta