COSENTINO: MIGLIOREREMO MOBILITÀ INTERNA

Il candidato del Pd a Cariati è Alfonso COSENTINO. La comunicazione ufficiale è arrivata direttamente dalla Federazione di Cosenza. La notizia naturale ed attesa è stata condivisa, con entusiasmo in occasione dell’ultimo confronto della squadra LA SCELTA – Progetto Democratico che nei giorni scorsi ha raccolto, in via Matteotti, una partecipazione straordinaria.

 

Alfonso COSENTINO, che ha concluso gli interventi di presentazione dei candidati, ha colto anche l’occasione per approfondire alcune delle linee programmatiche. Tra le quali, il miglioramento della mobilità interna, della viabilità, degli spazi comuni e dei parcheggi.

 

Tra i progetti della squadra LA SCELTA – ha detto il candidato a sindaco – c’è quello di ridisegnare l’assetto urbanistico interno e recuperare parcheggi liberando le strade; riqualificare gli spazi degradati e progettarne di nuovi (ad esempio l’allargamento dei marciapiedi adiacenti la SS 106 nei pressi dell’Ufficio Postale alla marina e la riqualificazione e valorizzazione dell’attuale Piazza 500).

 

Tra gli obiettivi prioritari vi è riqualificare complessivamente i due principali paesaggi identitari di Cariati: il borgo storico marinaro (l’unico della Sibaritide insieme a Schiavonea a Corigliano) e la cittadella fortificata medioevale affacciata sul mare (unica nel suo genere), a partire dal recupero dei varchi di accesso e dalla scalinate attorno alla cinta muraria, con realizzazione di aree di sosta e percorsi turistici. Ed inoltre, migliorare la sicurezza, la fruibilità e l’accesso da e verso il borgo storico marinaro ed il litorale attraverso la realizzazione di rotatorie e di sottopassi, coinvolgendo Rete Ferroviaria Italiana (RFI).

 

Insieme a COSENTINO sono intervenuti anche i candidati consiglieri Caterina AGAZIO, Maria CRESCENTE, Tommaso CRITELLI, Giuseppe CUFARI, Pasquale FUOCO, Pierluigi MONTESANTO, Angelica NIGRO, Giuseppe PARISE, Lucia SANTORO, Maria Francesca TALARICO, Giampasquale TRENTOe Francesco URSO. 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta