CORTE CONTI,DELIBERAZIONE IN CONSIGLIO

CORTE CONTI,DELIBERAZIONE IN CONSIGLIO – SERO: POCO TEMPO PER CAMBIARE ODG – L’APPELLO: EVITARE STRUMENTALIZZAZIONI CONTINUE CARIATI (Cs), Venerdì 9 Dicembre 2011 – Ultima comunicazione della Corte dei Conti, nessuno ha mai pensato di sottrarre questo documento alla conoscenza e soprattutto alla determinazione del Consiglio Comunale. E’ oggettivamente mancato il tempo materiale per modificare ed integrare l’ODG dell’assise civica dello scorso 30 novembre, nel cui pomeriggio, a poche ore dall’inizio assise, la stessa deliberazione, pervenuta nella mattinata, è stata materialmente portata all’attenzione del Sindaco. Si evitino, dunque, continue strumentalizzazioni. Servono solo condivisione e soluzioni efficaci. È quanto precisa lo stesso Primo Cittadino, Filippo SERO, in merito alla richiesta della minoranza di convocare un altro consiglio comunale ad hoc sulla deliberazione N. 526/2011 della Corte dei Conti. L’intervista integrale al Sindaco sulla situazione finanziaria dell’ente è disponibile sul canale YOUTUBE del “COMUNEDICARIATI”, al seguente indirizzo: http://www.youtube.com/user/comunedicariati#p/a/u/0/RjGgvlZIGHI La comunicazione della Corte dei Conti – dice SERO – è pervenuta all’ufficio del protocollo nella tarda mattinata di mercoledì 30 Novembre. Dunque, nella stessa giornata in cui era stata già fissata l’assise civica. La deliberazione non poteva essere inserita come semplice comunicazione del Sindaco. Richiedeva, infatti, una integrazione dei punti di un ordine del giorno che, visti i tempi stretti, non poteva essere modificato in poche ore. Il consiglio comunale – conclude il Sindaco nell’intervista – chiamato dalla stessa Corte dei Conti a determinarsi su quella deliberazione, si confronterà sul punto, nella prossima convocazione. Non c’è alcuna volontà di nascondere niente a nessuno. Nel corso dell’intervista il Primo Cittadino rivolge anche un appello ad amministratori, consiglieri comunali, di maggioranza e minoranza, e a tutti i rappresentanti delle forze politiche cariatesi. La crisi che incombe sui comuni italiani, in generale, e su quelli del meridione, in particolare – aggiunge SERO – richiede un cambio di direzione: maggiore collaborazione da parte di tutti; condivisione e ricerca di soluzioni efficaci e strutturali. Stop a strumentalizzazioni.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta