Continua il flusso di migranti verso le coste calabresi. L’altra notte, 171 tra adulti e bambini in fuga dalla guerra sono sbarcati a Roccella Jonica.

ROCCELLA IONICA: Purtroppo, finché persisteranno le condizioni di grossa incertezza in Siria, continueranno gli sbarchi sulle nostre coste. L’altra notte, adulti e bambini in fuga dalla guerra sono sbarcati in Calabria. Il barcone che trasportava i malcapitati, ormai prossimo ad affondare, è stato intercettato dalle nostre autorità marittime in pieno mar Ionio, a 100 miglia al largo Roccella Jonica. Il mare grosso al largo della Locride ha reso particolarmente difficili le operazioni di soccorso che sono andate avanti per ore, con l’imbarcazione che rischiava di affondare. In totale sul motopeschereccio erano 171 i migranti. Gli stessi hanno raccontato di essere partiti da un porto della Grecia 4 o 5 giorni addietro a bordo di una nave più grande Gli accertamenti di rito hanno permesso di verificare che si trattava di cittadini siriani. C’erano anche alcuni bambini di solo pochi mesi e anche delle donne in avanzato stato di gravidanza. Tutte le persone sono state trasferite su più motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza, alcune delle quali sono dovute accorrere da Crotone in supporto alla capitaneria di Roccella Ionica. Dopo le operazioni di identificazione i migranti sono stati ospitati in una struttura, messa a disposizione dal Comune di Roccella Jonica.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta