Condannato per direttissima il cittadino ghanese arrestato per violenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali e violenza privata.

Nell’ambito delle attività di controllo del territorio posta in essere dai Carabinieri dal Reparto Territoriale Carabinieri di Corigliano-Rossano (CS), i militari della dipendente Sezione Radiomobile il 1° dell’anno sono intervenuti nell’area urbana di Corigliano Calabro, a seguito di una chiamata all’utenza “112”, in quanto un 22enne di nazionalità ghanese, regolare sul territorio Italiano, aveva aggradito il titolare di una casa vacanza.

I militari, giunti sul posto, venivano immediatamente fatti segno con lanci di sassi, calci e pugni e, solo dopo una energica colluttazione e con l’aiuto di persone presenti sul posto, i procedenti riuscivano ad immobilizzare il giovane ed accompagnarlo per gli accertamenti di rito in Caserma. A seguito della violenta reazione del 22enne, sia i militari operanti che il proprietario della struttura ricettiva dovevano fare ricorso alle cure mediche.

Dell’evento veniva immediatamente informata la Procura della Repubblica di Castrovillari, diretta dal Procuratore Alessandro D’Alessio, ed il cittadino ghanese veniva dichiarato in stato di arresto e tradotto presso la Casa Circondariale. In data odierna, si è celebrato il rito direttissimo ed il 22enne è stato condannato alla pena patteggiata di mesi sei di reclusione.

Corigliano – Rossano 3 gennaio 2022

 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta