CONCORSO SPINELLI, COMPLIMENTI DA VERONA

CONCORSO SPINELLI, COMPLIMENTI DA VERONA PROF. ANSELMI: PORTARE AVANTI L’OPERA DI SPINELLI AL VIA 2° CONCORSO CON VIAGGIO PREMIO A BRUXELLES CARIATI (Cs), Giovedì 14 Gennaio 2010 – Verso l’Europa. “La via da percorrere non è facile, né sicura. Ma deve essere percorsa e lo sarà!”. È così che il Movimento Federalista Europeo, per voce del suo segretario nazionale, il Prof. Giorgio ANSELMI, si complimenta con la sezione rossanese del movimento e con l’Amministrazione Comunale di Cariati per l’indizione della seconda edizione del Concorso “Diventare Cittadini Europei – Altiero SPINELLI”. Grazie alla collaborazione tra l’MFE di Rossano, l’Associazione Europea OTTO TORRI sullo JONIO, il Comune di Cariati e la rappresentanza meridionale al Parlamento Europeo, anche quest’anno, nel nome di un’Europa più forte coesa e sentita come tale nelle nuove generazioni, altri 6 studenti del territorio, frequentanti i 3 istituti superiori di Cariati, avranno l’occasione di essere selezionati per il viaggio studio a Bruxelles con visita del Parlamento Europeo. “Il Movimento Federalista Europeo – si legge nella nota di apprezzamento del Prof. ANSELMI – si rallegra che il concorso bandito dal Comune di Cariati sia dedicato ad Altiero SPINELLI, illustre cittadino dell’Italia, dell’Europa e del mondo. Nel confino di Ventotene – prosegue il segretario nazionale – Egli seppe individuare i rimedi ai totalitarismi che allora imperversavano nel nostro continente e, fondando nel 1943 il Movimento Federalista, si propose di unire tutti gli uomini di buona volontà disposti a battersi per la Federazione europea. Per ben due volte tentò di dare una costituzione all’Europa, dimostrando con le parole e con le opere un’autentica vocazione per la politica e reagendo con indomita volontà a tutte le sconfitte e le disillusioni. Seguendo il suo insegnamento – conclude ANSELMI – i federalisti europei sono, oggi, impegnati a portare a compimento la sua opera, convinti che “la via da percorrere non è facile, né sicura. Ma deve essere percorsa e lo sarà!”

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta