COMUNICATO STAMPA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO DI SCALA SCOELI Dott. Domenico GIORDANO

La richiesta dell’indizione della conferenza di servizi è stata avanzata dalla BIECO S.r.l. per la sistemazione a proprie spese della strada comunale a partire dall’innesto con la strada provinciale. Con sentenza del Tar Calabria (n. 1424/2014) è stato annullato il rifiuto opposto dall’Ente comunale all’indizione della conferenza di servizio e, nella medesima sentenza, si è precisato che in capo al Comune di Scala Coeli vi è l’obbligo di procedere all’indizione della conferenza poiché, come testualmente recita la sentenza, “nel corso della conferenza di servizio il Comune di Scala Coeli si è vincolato alla valutazione delle opere necessarie per consentire l’accesso alla discarica in questione”. L’attuale agire dell’Ente comunale è originato, quindi, da precisi obblighi giuridici precedentemente espressi dall’Ente. Relativamente alle opere realizzate dalla Bieco sulla strada comunale in questione senza autorizzazione dell’Ente, si è proceduto ad effettuare appositi sopralluoghi delle cui risultanze è stata interessata l’Autorità giudiziaria, così previsto dalla legge . Anche in tal caso si segnala che l’Ordinanza con la quale il Sindaco di Scala Coeli (CS) aveva disposto la chiusura della strada in questione ( n. 5 del 2013) poiché il tratto di strada per le sue caratteristiche non era in grado di sopportare in sicurezza e in modo continuativo il traffico dei veicoli, è stata annullata dal TAR. Il giudice amministrativo, a seguito di apposita verificazione in esito a sopralluoghi svolti, concludeva che, ferme le carenze dell’infrastruttura e l’opportunità di un adeguamento della strada in questione, nella attuale condizione del tratto viario, le cautele indicate dalla BIECO costituivano un’accettabile soluzione per ridurre al minimo il pericolo per l’incolumità pubblica, la salute e la tutela del patrimonio. La situazione è stata, quindi, affrontata nel corso dei numerosi giudizi sinteticamente richiamati per i quali, peraltro, L’ente comunale ha accumulato una ingente spesa di natura legale, non ricompresa in bilancio ed in corso di riconoscimento, che cagiona grave instabilità alle sue finanze. Scala Coeli 24/09/2015 IL COMMISSARIO STRAORDINARIO F.to Dott. Domenico GIORDANO

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta