CHIUSURA UFFICIO POSTALE, NUOVE IPOTESI

MANDATORICCIO (Cs), Mercoledì 15 Febbraio 2012 – Chiusura dell’ufficio postale alla marina, dopo l’appello del Sindaco DONNICI al Prefetto, arriva la risposta dell’Azienda. Disservizio per l’utenza, richiesta sportello postamat e trasferimento sede in locali più ampi e confortevoli. Erano, queste, la denuncia e le proposte ribadite e motivate dal Primo Cittadino. Soddisfa, oggi, il riscontro positivo delle Poste, nel quale si prospettano più ipotesi. Rispondendo prontamente alla comunicazione di Poste Italiane, DONNICI ribadisce quindi la piena disponibilità dell’Amministrazione Comunale rispetto a tutte le soluzioni praticabili, purché finalizzate alla urgente riapertura dell’ufficio in questione che era e resta strategico per la comunità e per il territorio, soprattutto d’estate. La perdurante sospensione di tale indispensabile servizio, infatti, oltre a provocare disagi seri ai cittadini, avrebbe recato, così come sta recando, danni all’intera utenza territoriale. Insieme agli uffici postali di Cariati, questo di Mandatoriccio è uno dei più utilizzati e di quelli storici. Il Comune conferma la propria disponibilità ad intervenire per effettuare i necessari lavori di manutenzione ed adattamento locali nonché di reperire, nelle vicinanze, sedi più idonee e confortevoli per l’espletamento ottimale delle attività, a servizio delle popolazioni. Se Poste Italiane non è in grado di reperire altre soluzioni diventa indispensabile – si legge nella lettera di DONNICI – aprire immediatamente uno sportello mobile da ubicare nella stessa piazza. Il servizio non può continuare ad essere interrotto, in un modo o in un altro, evitando a molti anziani e utenti disagiati di dover raggiungere altre sedi in altri territori.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta