Centinaia i giovani coinvolti nell’iniziativa Conclusa positivamente la campagna di formazione e sensibilizzazione sui disabili

Forti le testimonianze dirette pianificate dal sociologo Antonio Iapichino: “La disabilità raccontata dai disabili” Conclusa positivamente la campagna di sensibilizzazione e formazione sulla disabilità, realizzata dallo Studio di sociologia del dott. Antonio Iapichino. L’azione socio – culturale, ha coinvolto si a gli adulti che i giovani. Gli studenti sono stati impegnati a realizzare un elaborato per creare la “Multa morale”, da lasciare (nella seconda fase del progetto che avverrà nel prossimo anno scolastico) sul cruscotto delle vetture parcheggiate nei parcheggi riservati a coloro che hanno problemi motori, è finalizzata a evitare la sosta selvaggia ai danni dei cittadini portatori di handicap. Il clou delle attività è stato caratterizzato da una due giorni: il 17 maggio (presso la sala riunioni della scuola media di Crosia Mirto) dove si è svolto un incontro di formazione per docenti e genitori, e il 18 maggio (presso il pala – teatro comunale di Mirto Crosia) dove ha avuto luogo una giornata di sensibilizzazione con i giovani e soprattutto con gli studenti delle classi terze della scuola media e delle terze, quarte e quinte dell’Istituto superiore di Crosia Mirto. Durante la prima giornata formativa (17 maggio), introdotta e coordinata dal sociologo e giornalista Antonio Iapichino, hanno portato i saluti il dirigente scolastico dell’Istituto omnicomprensivo di Crosia Mirto, Patrizia D’Amico, e l’Assessore comunale alla Pubblica istruzione, Natalino Loria. Hanno fatto seguito le relazioni di Salvatore Bagalà, direttore dell’Unità operativa di neuropsichiatria infantile dell’Asp di Crotone, di Annunziata Coppadè, Presidente Fish, Federazione italiana superamento dell’handicap, della Calabria e di Gerardo Aiello, dirigente scolastico dell’Istituto Professionale di Cariati. Il 18 maggio, invece, durante i lavori coordinati dal sociologo Antonio Iapichino hanno portato i saluti Giuseppe Godino, assessore Politiche sociali del Comune di Crosia, Patrizia D’amico, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Crosia Mirto, Luciano Crescente, dirigente scolastico del I e III Circolo didattico di Rossano, Giuseppe Virardi, dirigente scolastico del Circolo didattico di Crosia Mirto, Giuseppe Spataro, dirigente scolastico del Liceo scientifico di Cariati. Si è proseguito con gli interventi di Francesco Fusca, nella duplice veste di Ispettore tecnico Miur e autore del saggio “Persone disabili in famiglia, a scuola, in società”, don Michele Romano, parroco “San Michele Arcangelo” di Crosia, Gerardo Aiello, Sindaco di Crosia, Vittoria De Luca, vicaria del dirigente scolastico Pina De Martino, dell’Istituto comprensivo di Cropalati – Caloveto – Paludi. Subito dopo c’è stato un video intervento di Giuseppe Trieste, Presidente nazionale Fiaba, quindi, una seri e di testimonianze dirette: “La disabilità raccontata dai disabili”. Durante la giornata del 18 maggio gli alunni della scuola media Mirto hanno offerto un omaggio musicale. L’attività formativa e di sensibilizzazione si è svolta con il patrocino dell’Istituto omnicomprensivo di Crosia Mirto, dell’Assessorato comunale alla Politiche sociali del Comune di Crosia, e la collaborazione del Liceo scientifico di Cariati e del Circolo didattico di Crosia Mirto, della Banca popolare del Mezzogiorno, della Liquirizia Amarelli, dell’Associazione nazionale Fiaba, Fondo italiano abbattimento barriere architettoniche, Associazione Fish, (Calabria), Federazione italiana superamento dell’handicap, e il sostegno dell’Autoscuola “La Tecnica”, Farmacia “dott.ssa Rosa Gabriele”, Centro sportivo “Planet Gym”, Vision Ottica Scorpiniti, strutture operanti a Mirto Crosia.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta