CARIATI PULITA: FAREMO UN’OPPOSIZIONE LEALE, VIGILANDO SULL’AZIONE AMMINISTRATIVA NELL’INTERESSE DI TUTTI I CITTADINI

“Il nostro percorso politico, intrapreso con il progetto ‘Cariati Pulita’, non si interrompe con il risultato elettorale, ma prosegue con i nostri temi da portare avanti e l’idea di  realizzare, insieme con i movimenti civici attivi in regione, il grande progetto di una nuova Calabria, fondata sulla giustizia sociale e la civiltà dei territori”.

 È quanto afferma la scrittrice e giornalista Assunta Scorpiniti, già candidato a sindaco della cittadina ionica nelle recenti consultazioni amministrative con la lista denominata, appunto ‘Cariati Pulita’, e oggi nel locale consesso comunale col ruolo consigliere di minoranza.

La netta vittoria della coalizione “L’Alternativa”, che ha portato Filomena Greco sulla poltrona di sindaco e il risultato de “La Scelta” (la quarta lista era “Giovane Cariati”), non hanno per nulla scalfito il forte impegno programmatico e di presenza sul territorio del comitato civico, che ha conquistato l’unico seggio con il 10,67% dei consensi.

“In minoranza – prosegue il neo-consigliere – rappresenterò non solo il Comitato ‘Cariati Pulita’ e i nostri elettori, i quali, scegliendoci, hanno dimostrato di essere cittadini veramente liberi; sarò anche la voce di tutta la società civile, impegnata costantemente a vigilare, controllare, verificare la conduzione della cosa pubblica,”.

Il Comitato, spiega inoltre Assunta Scorpiniti, intende fare un’opposizione costruttiva, lavorando soprattutto all’esterno, tra la gente, “che continueremo ad ascoltare e coinvolgere interpretandone istanze e bisogni”.

Non mancherà la collaborazione con la maggioranza, in termini di aiuto e proposte nell’interesse della collettività, alla quale ‘Cariati Pulita’ attribuisce “un valore assoluto, che supera le divisioni politiche”; ma, aggiunge, “siamo determinati a prendere posizione anche dura, se non saranno rispettati i diritti dei cittadini o se verranno meno i principi dell’azione amministrativa”. In tal senso sarà utile la connotazione di gruppo civico libero, non legato ad altri gruppi presenti in consiglio.

Il Comitato, precisa, infine, Assunta Scorpiniti, ha a cuore un modello di società solidale e partecipativa. Intende, per questo, pervenire al superamento delle contrapposizioni,  esasperate dalla fase elettorale, “per perseguire il grande obiettivo di contribuire a un mondo più giusto”; pertanto, tutti gli strumenti che potranno essere messi in atto anche a livello di minoranza consiliare saranno utili.

 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta