Cariati, il sindaco: nessun bilancio allegro

CARIATI – “L’esecutivo civico non gestisce affatto “allegramente” le finanze pubbliche ed, anzi, alla mole ingente di debiti ereditati dalla passata amministrazione, stiamo facendo fronte con trasparenza, determinazione e senso di responsabilità che non dimostra certa minoranza”. Secca la replica del sindaco Filippo Giovanni Sero alle critiche del suo omonimo Sero (Mario), capogruppo di minoranza del Partito democratico in consiglio comunale. Il primo cittadino ribadisce: “Si tratta di un lascito, per nulla gradito, che abbiamo avuto in dote da chi ci ha preceduto, e per essere precisi, anche da quei signori dell’opposizione che nella esperienza della giunta passata furono protagonisti indiscussi”. Eppure, spiega Filippo Giovanni Sero, “questi ultimi non perdono occasione per strumentalizzare a vuoto tutto e, paradossalmente, proprio questo argomento. Se si considera, poi, che di questi debiti ingenti, alcuni riguardavano addirittura spese correnti (come ad esempio bollette Enel non pagate o la tassa per lo smaltimento dei rifiuti) si comprende la gravità della situazione cui questa giunta ha dovuto e continua a fare fronte, con grande senso di responsabilità”. Il sindaco assicura che” quest’azione di importante risanamento finanziario prosegue con determinazione e trasparenza, attraverso l’impegno dei diversi uffici coinvolti nella verifica delle richieste creditorie, relative a situazione pregresse, e che continuano a pervenire all’Ente”. L’ammonimento benevolo: “Cogliamo l’occasione per richiamare i consiglieri di opposizione, soprattutto quelli che facevano parte della precedente amministrazione, a non sottrarsi alle loro dirette responsabilità. Tra l’altro, l’ammontare e soprattutto la provenienza dei debiti fuori bilancio ereditati dalla passata gestione, quelli fino ad oggi riconosciuti, è facilmente deducibile dalle diverse delibere di consiglio adottate in proposito”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta