CARIATI: I BAMBINI DI MATTEOTTI DAGLI ANZIANI DELLA CASA DI RIPOSO

Giornata speciale per i nonni della comunità alloggio “San Cataldo”. Il lunedì di Carnevale gli alunni della scuola primaria di via Matteotti hanno trascorso con loro l’intera mattinata, portando tanto entusiasmo ed allegria. Ad accoglierli, nella casa di riposo ubicata nel centro storico di Cariati, hanno trovato la coordinatrice Maria Maduli e le operatrici Maria Pirillo e Filomena Filareti. I bambini, con la loro spontaneità, sono stati i veri protagonisti dell’iniziativa: hanno recitato divertenti poesie e filastrocche, anche in vernacolo, e si sono esibiti in tarantelle e balli moderni, riuscendo a strappare agli anziani un sorriso, qualche lacrima e, addirittura, a coinvolgerli nelle danze. “In questo periodo di Carnevale, durante il quale bambini ed adulti sono chiamati al divertimento, ha affermato la responsabile di plesso, l’insegnante Rachele Russo, abbiamo voluto essere vicini a coloro che, per vari motivi, trascorrono le feste e i loro giorni in questa struttura e, nello stesso tempo, abbiamo cercato di sensibilizzare i nostri alunni al rispetto verso gli anziani sollecitandoli a scoprire la dimensione universale della solidarietà”. Sentimenti e valori che, per la scuola, costituiscono la base essenziale nel processo di crescita dei ragazzi, oltre ad allargare il loro orizzonte culturale con la conoscenza del territorio in cui vivono. L’iniziativa si inquadra nell’ambito delle attività di Cittadinanza e Costituzione volte a rivalutare la figura dell’anziano, e in particolare dei nonni, figure preziose perché portatori di valori e di esperienze. Obiettivi condivisi dal tutto il corpo docente del plesso Matteotti e sostenuti dal dirigente scolastico del Comprensivo, la professoressa Giuliana Rizzuti. La comunità alloggio di Cariati è una realtà socio-assistenziale presente da diversi anni nella cittadina; gestita dalla cooperativa sociale “San Leonardo” e diretta dalla dottoressa Franca Vulcano, la struttura accoglie circa 15 anziani, alcuni non autosufficienti. Oltre la dottoressa Maduli, che è neuropsicomotricista, e le operatrici Filareti e Pirillo, vi prestano servizio, per coprire i vari tu

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta