Cariati aderisca all’Associazione “I Borghi più belli d’Italia”

Un atto amministrativo, di cui la prossima amministrazione comunale di Cariati deve farsi subito carico

borghi d'Italia

Un atto amministrativo, di cui la prossima amministrazione comunale di Cariati deve farsi subito carico, é di aderire all’Associazione nazionale “I Borghi più belli d’Italia”. Si tratta di un club costituito nel marzo del 2001 su impulso della Consulta del Turismo della Associazione dei Comuni Italiani.

L’iniziativa, in più di quindici anni, ha teso a valorizzare il grande patrimonio di storia, arte, cultura e ambiente presente nei piccoli centri italiani che sono, per la grande parte, lontani dai flussi di turisti italiani e stranieri.

Si sono realizzati positivi gemellaggi tra alcuni dei borghi aderenti al Club, a seguito dei quali ci sono stati significativi scambi di visite tra gruppi consistenti di residenti dei diversi territori.

Sono circa un centinaio i piccoli borghi d’Italia che rischiano lo spopolamento ed il conseguente degrado a causa di una situazione di marginalità rispetto agli interessi economici che gravitano intorno al movimento turistico e commerciale.

Perché deve aderire Cariati? Per vari motivi. Lo scrivemmo, già nell’autunno del 2013, su queste colonne. Fu all’epoca un chiaro invito all’amministrazione comunale in carica.

Cariati ha un centro storico antico e ben tenuto che merita di conquistare un turismo di nicchia, quale positivo attrattore che di sicuro ha tutte le potenzialità per elevare la qualità delle presenze turistiche in loco.

Costruire il futuro economico di un Paese come Cariati, lo si fa anche riscoprendo abitudini del passato, valorizzando antiche tradizioni che possono diventare richiamo per persone appassionate a  scenari unici e ricchi di storia.

La crisi  impone a chi si candida a governare municipi assediati da problemi finanziari il dovere di prendere in considerazione strumenti non convenzionali per far conoscere  il proprio Comune.

Oltre, dunque, a risolvere i problemi del quotidiano, Cariati deve mobilitarsi attorno a progetti lungimiranti e pragmatici che coinvolgano le persone e ne facciano cittadini orgogliosi del proprio Paese.

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta