calcio: un cariati travolgente, anche se gioca in dieci.

Cariati 3 – Geppino Netti 0 Marcatori : 44’ Apicella su rigore, 46’ Apicella, 83’ Graziano Note : Espulso al 29’ Campana del Cariati Cariati : Curatolo 6,5 (78’ Straface s.v.), Fazio 6, Torchia 6, De Giacomo 6,5, Graziano 7, Scarpello 6, Filareti 6, (72’ Tranquillo 9, Ferrentino 6,5, Apicella 7,5, Brillante 7, Campana s.v. All: Vincenzo Filareti Geppino Netti : De Luca 5, Schifino D 5, Vacca 6, Schifino M 6, Guidi 7 (71’ Schifino G s.v.9, Roberti 5, Mauro 6 (80’Cosentino s.v.) Gallicchio 5, Mazza 5, Laurito 6,5, Piluso 5. All: Laurito Arbitro : Angotti Tomas di Cosenza 7 Boom boom Raffaele Apicella e boom Ivano Graziano ed il Cariati continua a volare al comando della classifica. A fine primo tempo gli spettatori presenti in tribuna non avrebbero certamente pronosticato una vittoria del Cariati sia per la pochezza del gioco sciorinato in campo e sia perché dal 29’ del primo tempo la compagine di casa era rimasta in inferiorità numerica per l’espulsione dell’attaccante Campana. Nella prima frazione di gioco il collettivo cariatese è apparso confuso e spaesato. La svolta nella ripresa con un Cariati veemente, grintoso e determinato a fare sua la partita, capace di siglare altre due reti, fallirne almeno una mezza dozzina per troppa precipitazione delle punte locali. Nonostante la pochezza del primo tempo, va subito chiarito che la vittoria dei ragazzi di mister Filareti è assolutamente meritata contro un avversario più debole, sebbene disposto in maniera ordinata in campo che ha saputo imbrigliare il gioco di Apicella e compagni per l’intero primo tempo. Vittoria netta, dunque, del collettivo del Cariati che nella ripresa con una prestazione travolgente e tutta cuore consegue la sua tredicesima vittoria stagionale ribadendo, ancora una volta, la sua leadersheap e che alimenta le speranze per il salto di categoria. A fare la differenza tra le due squadre scese in campo un buon secondo tempo dei ragazzi di mister Filareti, bravi a rimediare al calo di tensione della prima frazione di gioco. Da sottolineare la prova tutta cuore e tecnica dell’attaccante Giuseppe Brillante, autore di un’ottima prestazione e di preziosi assist per i suoi compagni di attacco e in special modo di quelli trasmessi ad Apicella, che hanno permesso la realizzazione delle tre reti. Il centravanti Apicella, rivelatasi la punta di diamante della capolista, con la doppietta odierna è arrivato a quota 21, decisamente un buon bottino. Con una partita a lancia e resta il Cariati ha chiuso gli avversari nella ripresa nei propri sedici metri, spingendosi con insistenza alla ricerca del gol. L’assedio dei padroni di casa ha trovato sbocco nella verve del fantastico mega-bomber Raffaele Apicella che ha fatto esplodere la Santa Barbara del tifo con un eurogol al 46’, capitalizzando un perfetto cross di Brillante con un tiro al volo in corsa, mandando il pallone nell’angolo alto alla sinistra del portiere ospite. ”Abbiamo giocato un bel secondo tempo, puntualizza a fine gara il presidente Sabatino tosto, meritando la vittoria e sono soddisfatto della prestazione offerta dai ragazzi”. Sintetico, invece, il parere del presidente onorario della compagine ospite. ”I miei ragazzi hanno disputato un buon primo tempo, asserisce il patron Antonio Netti, pur privi di quattro validi elementi quali il centrocampista De Santo, il centrale difensivo Quartarolo ed il difensore Di lorenzo, pedine fondamentali del collettivo. Complimenti al cariati per il successo che ha meritato”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta