CALCIO: Sabato il Cariati, sul campo dell’Olympic Acri, deve risscattare la sconfitta interna dell’andata

Cariati Calcio incontentabile! L’obiettivo, a breve termine degli azzurri del presidente Sabatino Tosto, primo in classifica ad inizio del girone di ritorno con due punti di vantaggio sulla compagine del Marina Schiavonea e tre sull’Olympic Acri, è quello di conservare la vetta della classifica il più lungo possibile, provando ad allungare sulle dirette concorrenti al salto di categoria. In vista della partita clou che vedrà il Cariati scendere sul terreno dell’Olympic Acri, il massimo dirigente del Cariati traccia una primo bilancio sul sito ufficiale “Cariatinet“ sul girone di andata dei suoi ragazzi. ”Non posso che esprimere, asserisce Sabatino Tosto, un giudizio più che positivo. Anche domenica scorsa la squadra ha giocato alquanto bene senza sottovalutare l’avversario, con personalità e dimostrando un ottimo stato di salute e di forma. Bisogna continuare così, prosegue il presidente Sabatino Tosto, senza illudersi. E’ un campionato lungo ed incerto, siamo ancora alla prima giornata del girone di ritorno, a mio avviso il campionato si risolverà soltanto nelle ultime partite”. Il patron del Club azzurro elogia anche l’operato professionale di Vincenzo Filareti. “Il nostro tecnico sta espletando un ottimo lavoro. Noto con soddisfazione che gli vengono riconosciute ampie capacità tecniche e psicologiche. Sono contento perché lo merita, è un infaticabile lavoratore. Dopo avere sottolineato anche il contributo dei componenti dello staff tecnico, Sabatino Tosto riserva una menzione speciale anche per gli organici degli allievi e dei giovanissimi, vero patrimonio, puntualizza il massimo dirigente Sabatino Tosto, del Cariati Calcio. Abbiamo scelto di scommettere sul patrimonio dei giovani della cittadina e del territorio in tempi non sospetti e sono contento per come si sono espressi finora. I giovani non devono montarsi la testa, vi sono tra loro elementi di grandi prospettive”. Sabato 17 gennaio, sostiene la capo ultras Franca Russo, “per i nostri ragazzi si prospetta una partita dura ed avvincente, un incontro-spareggio che sfugge ad ogni logica. Sono certa che il nostro collettivo azzurro riscatterà la sconfitta interna dell’andata mettendo, così, una seria ipoteca sulla vittoria finale del campionato”. Quali gli ostacoli che il Cariati potrà incontrare sul futuro del suo proseguimento di campionato? Il principio potrebbe essere legato al dispendio delle risorse psicologiche più che di quelle fisiche. Questo, ad avviso di molti tecnici, è un campionato mentalmente molto duro, tutte le squadre e principalmente il Cariati, Marina Schiavonea e l’Olympic Acri che, ambiscono alla promozione sono obbligate a vincere ogni domenica. Fino ad oggi il Cariati Calcio l’ha gestito bene, ma, purtroppo, manca ancora l’intero girone di ritorno. Determinazione, fame e gioco: queste le parole d’ordine del tecnico Vincenzo Filareti. “Dobbiamo far parlare il campo,intima il tecnico della Cariati, la squadra si è allenata bene, è concentrata e sa cosa pretendiamo sia io che il presidente Sabatino Tosto. Non dobbiamo farci ingannare dal fatto che l’Olympic Acri ha conseguito solo tre pareggi nelle ultime tre partite. Quella di sabato prossimo. Olympic Acri–Cariati, sarà una sfida che potrebbe riservare maggiori sorprese. Pressing alto e qualità nella fase di impostazione: queste le armi che voglio dai miei ragazzi. Ma non si può prescindere comunque dall’atteggiamento mentale giusto. Dobbiamo far capire sin da subito ai nostri avversari quali sono le nostre reali intenzioni. Si tratta, prosegue Filareti, di una squadra diretta da un bravo allenatore, Cozzetto Retroso, che sa mettere bene in campo i suoi uomini. Però i nostri ragazzi debbono pensare solo a dare fondo alle loro qualità. Bisogna scendere in campo,conclude il tecnico del Cariati, con la bava alla bocca e con le antenne dritte”. Da parte di Vincenzo Filareti c’è la determinazione di voler riscattare l’amara e cocente sconfitta subìta nella prima giornata del girione d’andata dall’Olympic Acri, anche per questo la sfida del 17 gennaio sarà importante e vitale per entrambe le squadre. Per la partita clou della prima giornata di ritorno Vincenzo Filareti ha convocato i seguenti 19 giocatori: Curatolo, Straface, Scarpello, Graziano, Varquez, Blaconà, Ferrentino, De Giacomo, De Santis, Apicella, Torchia, Campana, Brillante, Le Voci ed i fuori quota Pugliese, Tranquillo, Ioele Russo e Filareti.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta