CALCIO: RIMANDATO L’APPUNTAMENTO, CON LA PRIMA VITTORIA, PER I RAGAZZI DEL PRESIDENTE TOSTO.

Cariati 2 – Cotronei 2 Marcatori : 14’ Soluri, 23’ Labonia, 45’ Ferrentino, 85’ Conversi Note : Espulso al 90’ Russo per doppia ammonizione Cariati : Straface 6, Ioele 5, Bombarola 7, De Giacomo 7, Graziano s.v. ( 28’Sifonetti 7), Scarpello 6,5, Filareti 6, (46 ‘ Russo 5), Ferrentino 8, Campana 7, ( 62’ Fazio 5) Montero 5, Labonia 7. All: Filareti Cotronei : Menzà 7, Frio 5 (60 T5rapasso 5), Lonetto 6, Soluri 7, Corvelli 6, Ruga 5, De Luca 6 (60 Lorecchio 6), Arabia 7, Coklacino 5, ConvErso 6, Anellino 6. All: Filippo Trapasso Arbitro : Innocerto Mattia di cosenza. Collaboratori : Mercato Umberto e Raffaele Ricciuti di Paola 6,5 Un punto a testa per il Cariati ed il Cotronei che allo stadio comunale del “Rinacchio” pareggiano 2 a 2, al termine di una gara tutt’altro che avara di emozioni. Il gol del definitivo pareggio, siglato all’85’, ha dato la stura a violente contestazioni verso il direttore di gara per aver convalidato una rete che, a giudizio di molti, era da annullare. I fatti: punizione dal limite nell’area del Cariati, la retroguardia locale chiede al direttore di gara il rispetto della distanza: il centrocampista Conversi, senza attendere il fischio dell’arbitro, calcia la punizione e sigla il pareggio, convalidato dal direttore di gara tra le violente proteste del pubblico e di giocatori in campo. C’era viva attesa in casa del Cariati per vedere se i campanelli d’allarme squillati nella partita esterna contro la Promosport fossero preoccupazioni di non competitività per un campionato di promozione. A giudicare, però, dal primo tempo di gioco contro un Cotronei sceso sul rettangolo di gioco, deciso a non soccombere, la formazione di Vincenzo Filareti ha dimostrato che sebbene lentamente i carichi di lavoro immagazzinati stanno evidenziando una maggiore velocità con diverse piacevoli e ficcanti trame nella prima parte della gara, mettendo spesso in serie difficoltà la retroguardia ospite. Un pareggio per i ragazzi del presidente Sabatino Tosto, dunque, alquanto amaro e che devono rimandare l’appuntamento con la prima vittoria ad altra data, al cospetto di un Cotronei, ben messo in campo dal tecnico Filippo Trapasso, che ha ottenuto a soli cinque minuti dal termine dell’incontro,il suo obiettivo: tornare a casa ancora imbattuto. Succede davvero di tutto allo stadio del Rinacchio. E il 2 a 2 finale tra Cariati e Cotronei rende più felice la squadra di Trapasso che consegue un punto prezioso, mentre l’undici di Filareti si rammarica per aver sciupato un successo pieno che avrebbe meritato per la supremazia territoriale, per il gioco espresso e per le notevoli chance sciupate banalmente dalle punte biancazzurre. A fine gara il presidente Sabatino Tosto conferma l’impressione che sim è avuta anche dai supporters locali. “Siamo stati poco cinici negli ultimi venti metri, puntualizza Sabatino Tosto, per il resto della gara posso ritenermi alquanto soddisfatto nonostante il deludente pari, che mortifica ampiamente il gioco espresso dai nostri ragazzi. In questo momento, ad inizio di stagione, tutte le gare si presentano più difficili di quelle che sembrano, noi non abbiamo rischiato molto né siamo andati in affanno e questo è alquanto positivo”. Sulla partita si è espresso il centrocampista Massimo Ferrentino, il migliore dei 22 in campo. ”E’ stata una gara dura, ha precisato il bravo centrocampista cariatese, siamo stati bravi fronteggiare i nostri avversari, ma abbiamo avuto qualche lieve difficoltà nel renderci pericolosi nell’area avversaria. Però abbiamo fatto il nostro gioco costringendo i nostri avversari a chiudersi ermeticamente nella propria area di rigore- I migliore per il Cariati Ferrentino, De Giacomo, Bombarola, e il giovanissimo goleador Santino Labonia; tra gli ospiti Soluri, Arabia ed il portiere Menzà.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta