CALCIO. Matera: Adesso dobbiamo fare punti, questo è quanto la società vuole.

Foto di Lino Malara

Vittoria, questa sconosciuta. Appuntamento, ancora una volta, rimandato di giornata in giornata. Sei rinvii, tanti quante le gare di campionato fino ad oggi disputate. E’ il terzultimo posto in classifica che ancora non lascia il Cariati, ancora desolato dopo il nuovo passo falso esterno subito ad Acri contro l’Olympic.

Sei le gare disputate : quattro le sconfitte e due pareggi. La compagine del presidente Lorenzo Scigliano ha bisogno di un successo pieno per mettersi in carreggiata ed accorciare la distanza con le compagini che attualmente la precedono in classifica che, con modesti passi, si stanno muovendo. Archiviata l’ultima sconfitta ad Acri, lo sguardo e l’attenzione degli sportivi locali è tutta rivolta alla partita interna di domani, domenica 23 ottobre, contro la vi ce capolista Silana. Una gara che si preannuncia difficile ed impegnativa e nella quale il Cariati ha l’obbligo di crederci per poter conquistare un risultato positivo. Servirà, da parte dei ragazzi,che scenderanno sul terreno di gioco del “San Paolo” la massima attenzione per affrontare una squadra che mira decisamente alla vittoria del campionato in corso.

Quello che si chiede alla formazione di casa è più concretezza e capacità di trovare le vie giuste per penetrare nella retroguardia dei prossimi avversari. Il segretario della nuova e fattiva società biancazzurra, l’architetto Giuseppe Matera, si è così espresso sull’incontro di domani contro la compagine della Silana. “ Dobbiamo fare punti, questo è quello che la società vuole, esprimendoci al meglio. Siamo soddisfatti, come società, sulle ultime prestazioni dei nostri ragazzi, ma non dei punti acquisiti. Posso dire, prosegue l’architetto Matera, senz’altro che di questa squadra mi sta piacendo l’applicazione nel seguire le direttive del tecnico, e nel fare le cose; la prestazione del collettivo continua a migliorare di domenica in domenica. Alcuni giocatori devono capire che nel campionato di promozione devono scendere sul terreno di gioco più concentrati ed addirittura più cattivi.

Sono certo che l’intero collettivo con l’esperienza del centrocampista Sifonetti, migliorerà. Credo in questa compagine abbastanza e sono convinto che alla fine raggiungerà l’agognata salvezza: traguardo che come società, conclude il segretario Matera, ci siamo prefisso”. La squadra ha ultimato la sua preparazione tecnico atletica nel pomeriggio di venerdì: mancherà all’incontro con la Silana l’esperto libero Aldo Scarpello, capitano e bandiera del Cariati. Assenza senz’altro pesante, si spera in una maggiore prestazione dell’intero collettivo che possa non far rimpiangerne l’assenza. Una nota positiva è il rientro del centravanti Campana che, unitamente ad  Izzo e a Prisco, possano siglare finalmente il primo successo stagionale.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta