CALCIO: L’ASD Cariati, viene superato in casa dal Botricello, dopo sei vittorie consecutive.

Marcatore: al 41’ Russo Cariati: Curatolo 6,5, Astro 6,5, Russo Luciano 6,5, Montesanto 6,5, Risoleo 6,5, Scarpello 6,5, Patera 5, (78’ Russo Angelo s.v.), Bria 5 (71’Conforti s.v.) Apicella 5, Covello 6, Torchia 5 (46’ Morise 5). All: Antonio Cosentino Botricello: Bocetti 7,5, Maida 5, Jaafari 5, De Luca 6 ( 90’ Romei s.v.), Iannone 7, Staffa 7, Corapi 5, Mercurio 7 ( 94’Greco s.v.), Russo 8, Ortolini 7 (75’ Fodero s.v.), Gigliotti 6 All: De Mare Romeo Arbitro: Minio Nicola di Catanzaro 5 La settima giornata di campionato conferma il buon momento di forma e di potenziale tecnico-tattica del Botricello che con la vittoria odierna sulla capolista Cariati si conferma tra le formazioni più titolate alla vittoria finale del campionato. A siglare la vittoria degli ospiti la preziosa rete al 41’ del primo tempo dell’incontenibile centravanti Russo che ha completato con successo le azioni messe in atto dai propri compagni di squadra, gelando l’entusiasmo degli oltre cinquecento spettatori locali. Il collettivo di mister De Mare, applicando lo schema di gioco 4-1-3-2, ha inflitto la prima sconfitta stagionale al collettivo del Cariati, tutt’ora capolista, che ha risentito notevolmente dell’assenza del centrocampista Antonio Leto, impossibilitato per infortunio. Un Botricello, va detto con chiarezza, ben impostato e abile a sfruttare qualche disattenzione difensiva dei locali, è riuscito già nella prima frazione di gioco ad ipotecare il risultato. Prima un gol mancato al 35’ da Ortolini e poi la rete del centravanti Russo hanno spianato la strada del successo agli ospiti. Nella ripresa, nonostante un Cariati in crescita ed un gol mancato clamorosamente all’87’, a portire battuto, da Montesanto che spedisce il pallone platealmente fuori, gli ospiti riescono, anche se in affanno, a contenere le diverse azioni offensive dei padroni di casa. Doveva essere una giornata di festa per il Cariati e per i suoi fans, avendo vinto sei partite su sei, invece questa domenica sarà ricordata come una giornata in cui c’è solo da leccarsi le ferite. Un passo indietro per i ragazzi di mister Cosentino dopo le prime sei giornate di campionato, tutte vittoriose, soprattutto per quanto evidenziato dal reparto avanzato, in difficoltà nel perforare la forte retroguardia avversaria. ”Non credo, ci ha detto a fine gara mister Cosentino, che la mia squadra meritasse la sconfitta. Abbiamo preso un gol ingenuamente, i miei difensori in quella circostanza sono stati poco attenti. In ogni caso guardiamo avanti, non fasciamoci la testa. Sono convinto che ci riprenderemo fin da domenica prossima”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta