BILANCIO, NESSUN RISCHIO DEFAULT

BILANCIO, NESSUN RISCHIO DEFAULT – CELESTE: PROPOSTE SÌ, LEZIONI NO – RICERCARE CLIMA COSTRUTTIVO IN CONSIGLIO CARIATI (Cs), Sabato 22 Ottobre 2011 – Bilancio e finanze, non vi è alcun rischio di default per il Comune, così come da qualche parte, con allarmismo irresponsabile, si va ripetendo. Ci sono delle pretese creditorie che troveranno soddisfacimento. C’è una carenza di liquidità che investe tutti i comuni italiani. Strumentalizzare la crisi, non serve a nulla. Piuttosto va ricercata condivisione sulle soluzioni, ascoltando le proposte di tutti. L’Amministrazione Comunale resta aperta al confronto in merito, senza però aver bisogno di lezioni di economia, diritto o addirittura di costume da censori di turno o mastri di giornata. Stiamo pagando debiti prodotti in passato. E’ quanto dichiara l’assessore al bilancio, Leonardo CELESTE, sottolineando come, quella del presunto “bilancio taroccato”, ascrivibile a questo Esecutivo, nel primo come in questo secondo mandato, sia ormai una velina ricorrente, puntuale ma puntualmente infondata, riproposta in occasione di tutte le scadenze di bilancio. Si tratta – dice CELESTE – di accuse mosse senza il benché minimo fondamento. Questa Giunta non ha nulla da nascondere. Certo, prendiamo atto che qualcuno si sia accorto, solo oggi, che la crisi colpisce anche Cariati. Forse, il lavoro notevole fatto da quest’Amministrazione nei cinque anni precedenti, aveva convinto, qualcuno, del contrario. Si finge sempre di dimenticare – prosegue l’assessore – che, nel corso degli anni, questa Amministrazione ha riconosciuto debiti per oltre 1 milione di euro, ascrivibili al periodo 2001-2005. Qualcuno, che oggi fa il censore, dimentica ad esempio di ricordare che, in passato, venivano create figure istituzionali che assorbivano centinaia di milioni di euro all’anno e che oggi la legge impedisce per piccoli e comuni e città. Si fa finta che non vi sia stato un periodo, che non è certamente quello attuale, nel quale venivano creati ingenti debiti, che questa Giunta continua a riconoscere per senso di responsabilità, pur determinandosi una fisiologica difficoltà nella puntualità dei pagamenti. Veniamo da cinque anni di opposizione dura con la minoranza, con attacchi non solo politici ma anche personali. La prima assise consiliare si è invece svolta all’insegna del rispetto. La nostra intenzione è quella di consolidare un clima costruttivo con le opposizioni ed anche con quanti, pur non avendo rappresentanza in consiglio, vogliono dare un contributo fattivo. Ben vengano – chiosa CELESTE – le proposte di tutti, ma senza pretese di dare lezioni di economia, di diritto o addirittura di costume, perché non ce n’è bisogno. Infine, la richiesta di dimissioni dell’esecutivo per presunto fallimento. E’ – conclude CELESTE – un ritornello che ci viene riproposto identico da anni. Eppure – continua l’assessore al bilancio – forti dei nostri risultati, condivisi con la comunità, ad ogni competizione elettorale, dalle provinciali alle comunali, abbiamo dimostrato l’esatto contrario di quanto ancora qualcuno si ostina a strillare. La squadra amministrativa attuale, guidata per il secondo mandato da Filippo SERO, rinnovata al 50%, è attiva e tenace quanto e più di prima. E’ dei giorni scorsi l’appalto di altri 2 importanti lavori per il mercato ittico. Andiamo avanti tutta!

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta