Arrestati due serbi per rapine in abitazioni nel cosentino

Entrambi i fermati risultano residenti nel campo nomadi di Secondigliano, a Napoli

I carabinieri hanno fermato l’ultimo dei ricercati con l’accusa di avere fatto parte della banda che avrebbe compiuto negli ultimi mesi una serie di rapine e furti in casa nella provincia di Cosenza.

Si tratta di un giovane di origine serba di 24 anni, bloccato a Manduria, in provincia di Taranto, mentre era alla guida della propria automobile.

Il 10 luglio scorso i militari della Compagnia di Corigliano Calabro avevano fermato un altro dei componenti la banda anch’egli di 24 anni e, come il primo, di origine serba.

Entrambi i fermati risultano residenti nel campo nomadi di Secondigliano, a Napoli.

Le indagini che hanno portato ai due fermi hanno preso avvio da una rapina compiuta il 5 luglio scorso ad Albidona (Cosenza).

Nell’occasione una donna e la figlia, rientrate a casa mentre i due ladri che vi si erano introdotti erano in azione, furono malmenate.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta