Al Sindaco Cataldo Minò

Responsabilità e delusione sono due facce di una stessa medaglia

Gentile Sindaco, 

conoscerai di sicuro un vecchio e abusato modo di dire: “il mattino ha l’oro in bocca”. Un’espressione che racchiude in poche parole il sentimento che sto percependo, o meglio tocco con mano, in questi fine settimana di giugno e luglio, passeggiando per strada e chiacchierando con i cariatesi. 

Principalmente amici e amiche e operatori turistici già alle prese con le prime impegnative battute della stagione estiva. L’umore è molto positivo e ci sono tante aspettative, grazie alle primissime azioni che la nuova amministrazione comunale, a tua guida, sta mettendo in pratica. 

L’entusiasmo delle persone è molto forte e anche tanto contagioso. Come se si fosse svegliata all’improvviso quella sana voglia di fare, pianificare e programmare un futuro diverso sia da parte di chi già risiede a Cariati, che dei tanti giovani che avrebbero tanta voglia di non abbandonare il loro paese natio. Di più, di servirlo e di mettere a disposizione di esso un capitale umano di valore e pieno di idee e progetti. 

A parole semplici, Carissimo Cataldo, hai in giro tanti veri tifosi che finalmente iniziano ad alimentare dal basso quello spirito e senso di comunità, che sono fondamentali per riuscire a cambiare il verso del piano inclinato lungo il quale stava, ahimè, scivolando Cariati. Resta comunque un mio forte rammarico, legato ai sette anni persi da parte della precedente amministrazione. Ma ormai ciò fa parte del triste passato. 

Unitamente alla tua squadra, quindi, sei solo all’inizio di una sfida affascinante seppure molto complicata, che potrete vincere solo ed esclusivamente se resterete uniti e ben amalgamati, avendo dalla vostra parte i cariatesi vicini e lontani. In più deve esserti molto chiaro la responsabilità che vi siete assunti e che certo non è poca cosa. 

Responsabilità e delusione sono due facce di una stessa medaglia, con i rischi che si possono correre per una comunità che potrebbe malauguratamente vedere in modo definitivo spezzare ogni prospettiva futura.  

A questo punto speriamo che tutto ciò sia vero e che tu possa tenere la barra dritta, costruendo – già te l’ho scritto – una rete di relazioni forti, da radicarsi principalmente fuori dagli stretti confini comunali, che possano supportare e sostenere il rilancio certo e concreto di Cariati. 

Ti lancio un’idea semplice. Realizzabile con molto poco. Prova a imbastire una campagna di comunicazione di quelle che vanno per la maggiore in questi ultimi tempi: stile “Visit Cariati”, perché possa servire a ingaggiate testimonial locali funzionali a rilanciare l’attrattivitá turistica di Cariati, specialmente attraverso i social per il prossimo anno. In fondo, serve che più gente apprezzi Cariati e la scelga per periodi sempre più lunghi meta delle sue vacanze estive e non solo. 

Nicola Campoli 

Print Friendly, PDF & Email

Visits: 606

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta