ACQUA, GUCCIONE ARRIVA IN RITARDO

ACQUA, GUCCIONE ARRIVA IN RITARDO DOPO AVER CONSEGNATO L’ACQUA AI PRIVATI GAGLIARDI: LUI PAROLE, NOI I FATTI DICHIARAZIONE DEL SINDACO – On. Mario Albino GAGLIARDI SARACENA (CS), Giovedì 27 Maggio 2010 – Il Segretario Regionale del PD Carlo CUGGIONE arriva molto tardi sulla questione dell’acqua pubblica e lo fa anche male. Invece di informarsi bene, di fare semmai “mea culpa” rispetto a scelte da egli condivise in passato e di prendere atto, oggi e in silenzio, di quanto sta accadendo in su questo tema, GUCCIONE (con il suo inutile invito fatto stamani ai comuni) tenta addirittura di mettere il proprio cappello su una mobilitazione, nazionale e regionale, ch resta autonoma dalla politica e avviata ormai da diverse settimane. – GUCCIONE è talmente e colpevolmente (perché consigliere regionale!) disinformato su questa vicenda, da proprio non sapere che: 1. in Calabria, la campagna nazionale contro la privatizzazione dell’acqua annovera già dei risultati talmente positivi e pioneristici da esser diventati punto di riferimento contro la privatizzazione dell’acqua. Il Comune di SARACENA, infatti, non soltanto è stato tra i primi in Italia a dichiarare (come oggi chiede GUCCIONE ai comuni!) l’acqua bene pubblica ma è a, tutt’oggi, l’unico ad esser passato dalle parole e dalle enunciazioni ai fatti. Lunedì 19 Aprile scorso, il Consiglio Comunale ha approvato una serie di passaggi che hanno decretato l’uscita dal sistema attuale di gestione delle acque e l’affidamento del sistema idrico integrato alla già esistente azienda speciale pluriservizi (la stessa che gestisce con efficienza riconosciuta su scala nazionale la gestione del ciclo integrato dei rifiuti). Detto diversamente, il capo dell’opposizione in Calabria e consigliere regionale non sa che un comune del Pollino ha anticipato, di fatto (affidando ad un unico soggetto pubblico captazione, adduzione, distribuzione e depurazione delle acque), gli esiti che si prefigge di raggiungere la campagna referendaria, iniziata il 24 Aprile e che vede SARACENA in prima fila; 2. il Corriere della Sera, insieme ad altre importanti testate nazionali oltre che regionali, si è occupato del “caso SARACENA”, in un pezzo dal titolo “Acqua bene dell’umanità – No alla privatizzazione, l’escamotage di Saracena”, Lunedì 10 Maggio. <>. Ne prenda atto il consigliere regionale GUCCIONE! L’iniziativa di GUCCIONE è anzi tutto tardiva, inutile ed anche strumentale, perché non servono dichiarazioni ed enunciazioni, ma occorre muoversi (atteso il suo ruolo istituzionale!) dal punto di vista giuridico e legislativo. Ma è anche grave, se si considera che GUCCIONE ha irresponsabilmente condiviso, con la sua passata maggioranza in Regione Calabria, sia la consegna dell’acqua calabrese (privatizzandola) alla multinazionale francese VEOLIA che, come è noto, è il socio operativo di SORICAL, sia il fallimento sul nascere del sistema integrato regionale delle acque, essendosi proceduto soltanto alla nomina (e dunque ai costi) per i vertici ATO e delle società ipoteticamente affidatarie.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta