A PIETRAPAOLA ARRIVA IL COMMISSARIO

Il segretario dem Arcangelo richiama alla responsabilità

A tre mesi dalle elezioni per il rinnovo del consiglio comunale il clima politico si stravolge. Rassegnate le dimissioni dei consiglieri e venuta meno la maggioranza, a Pietrapaola arriverà il commissario prefettizio.

Ciò che è accaduto solo pochi giorni fa, nella piccola cittadina del basso ionio cosentino, genera non poco stupore. Presenti ancora una volta, nello scenario politico, i democratici guidati dal segretario Giuseppe Arcangelo. “Quello che è accaduto a Pietrapaola-afferma il segretario dem- è frutto del fallimento della politica. Pietrapaola è una piccola cittadina e bisognerebbe restare uniti per il bene comune. Quanto accaduto sorprende tutta la cittadinanza considerato che entrambe le forze politiche presenti al governo locale appartengono allo stesso partito”. 

Sempre presenti sul territorio e fortemente vicini agli interessi dei cittadini, i democratici di Pietrapaola, ancora una volta, si interrogano sull’accaduto e si impegnano nella ricerca di soluzioni. È un vero richiamo alla responsabilità quello del segretario dem Arcangelo. “Non possiamo fossilizzarci in un commissariamento, urge l’intervento della politica poiché l’eccessivo protrarsi della crisi di governo condizionerebbe irreversibilmente, la stagione turistica e le tasche dei cittadini.

Il segretario dem conclude “bisognerebbe sostituire alle solite beghe locali un grande interesse per l’agricoltura, per il turismo e per i servizi pubblici essenziali. La nostra cittadina è una tra le più belle realtà del basso ionio cosentino ed ingenti sono le possibilità di sviluppo. È doveroso da parte mia e dei miei coetanei non rimanere fermi a guardare e proprio per questo sto valutando concretamente, insieme ad alcuni amici, la possibilità di lavorare ad un progetto in cui i veri protagonisti siano Pietrapaola e i pietrapaolesi“.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta