“GLI ULTIMI” – Lettera aperta ai Sindaci dei territori limitrofi a Scala Coeli.

Egregi Signori, a voi che rappresentate i vostri concittadini e le istituzioni vorrei chiedere tante cose a cui non riesco a dare una risposta? Inizio con il ricordarvi la pubblicità di una catena di negozi che trasmettono in questo periodo in tv e che può essere così raccontata: una catena coltivatori che si passano una zolla di terra di generazione in generazione preservandola ad ogni passaggio affinchè non si passi alla generazione successiva una zolla arida! Il messaggio è chiaro se preserviamo ciò che ci circonda significa garantire il futuro ai nostri e ai vostri figli, significa garantire il passaggio fra il presente e il futuro. Tutto ciò è un pezzo fondamentale del ruolo che i cittadini vi hanno affidato! Dopo questa premessa parto da una delle domande a cui non trovo risposta è: perché non avete fatto nulla di concreto per impedire lo scempio di “pipino”????? sicuramente qualcuno di voi penserà che è compito del Sindaco di Scala Coeli, forse in parte avete ragione, ma supponiamo ipoteticamente non sia nelle condizioni di farlo o non bastasse il suo pezzetto, pensate se tutti voi avreste fatto il vostro pezzetto e tutti questi pezzetti venissero uniti come un puzzle, sarebbe un bel pezzo! Quel pezzo è quello che può chiamarsi “visione d’insieme” , voi dovreste avere una visione d’insieme per poi avere chiaro una visione futura che serve a garantire un futuro anche ai vostri comuni, pensare che “pipino” riguarda solo Scala Coeli è una visione miope che toglie il futuro anche ai vostri comuni e ai cittadini che voi rappresentate! La stessa visione d’insieme che avreste dovuto avere per l’ospedale di Cariati,per i rifiuti solidi urbani, i mezzi di trasporto,…. etc etc etc Io credo che i cittadini di questo territorio non debbano essere “ gli ultimi” perché non hanno ospedali, non hanno servizi ,non hanno futuro! Per tutto ciò io non ho una risposta e la chiedo a voi? Voi che in teoria dovreste garantire quei servizi e quel futuro che faccia si che i cittadini che rappresentate non siano “ gli ultimi” . (Gaetano Toscano)

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta