Venerdì notte nel porto di Corigliano è affondato un peschereccio.

Lo scorso venerdì notte nel porto di Corigliano è affondato il peschereccio “Ombretta CC 175”. Sull’episodio indaga la Procura della Repubblica di Castrovillari. Si tratta di una vicenda simile alla colata a picco, lo scorso 10 settembre, sempre nell’approdo sibarita, del più grande peschereccio della flottiglia coriglianese. Due episodi che costringono ad approfondire gli accertamenti per verificare se si è trattato di affondamenti casuali o dietro ci siano mani criminali. La guardia costiera di Corigliano ha già eseguito una serie di accertamenti. L’armatore di “Ombretta Cc175” ha scritto al sindaco di Corigliano chiedendo l’installazione di un servizio di videosorveglianza nell’area portuale.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta