Un pareggio che lascia tutti, comunque, soddisfatti.

Una gara nel segno di Massimo Ferrentino, di Minutolo e di Santino Labonia

Marcatori : 45’ Ferrentino, 49’ Muraca, 59’ Minutolo, 71’ Labonia, 37’ Avolio, 90’ Prete R
San Fili : Lorè 5, Gallo 6, Pasqua 6,5, De Cicco 6, Avolio 7, Ciano 6, Prete R 7,5, Prete a 6, Muraca 7,5 ( 66’ Falbo 6,59, Schiavello 5 (Rende E 6,59, Burgo 5,5. All: Lorenzo Stranges
Cariati : Pirillo 5,5, Joele 7, Caniglia 6, De Giacomo 6, Minutolo 7, Scarpello 6, Fortino 6,5, Ferrentino 7,5, Campana 7,5 (64’ Labonia 7), Torchia 7, Monteiro 7. All: Vincenzo Filareti
Arbitro : Russo di Catanzaro 6,5
Nel segno di Massimo Ferrentino, di Minutolo e di Santino Labonia la gara tra San Fili e Cariati Calcio. Infatti, i tre marcatori biancazzurri proiettano il Cariati, in maniera sempre più incisiva, verso la parte alta della classifica del campionato di promozione del girone A.
Il confronto è subito vibrante ed avvincente tra due formazioni che vogliono giocarsela a viso aperto, dando spettacolo nella prima parte della gara che si chiude con il Cariati in vantaggio, sigillato con la splendida rete del centrocampista Massimo Ferrentino, che ha concretizzato un’ampia azione corale dell’attacco.

Nella ripresa, dopo appena quattro minuti di gioco,la squadra di casa pareggia le sorti dell’incontro con l’attaccante Muraca che raccogliendo un assist di Prete R. insacca alle spalle del portiere ospite. I ragazzi di mister Vincenzo Filareti non demordono e si buttano in avanti alla ricerca del nuovo vantaggio che giunge al 59’ è Minutolo che su punizione battuta dal solito Ferrentino che corregge in rete, riportando, così, in vantaggio la compagine ospite. Il Cariati non demorde, nonostante sia passato in vantaggio, continua il suo pressing e al 71’ sigla con l’Under Santino Labonia la sua terza rete. La formazione di Lorenzo Stranges non ci sta e si butta letteralmente all’arrembaggio nel tentativo di pareggiare le sorti dell’incontro. Negli ultimi cinque minuti dell’incontro i biancazzurri hanno un momento di sbandamento e ne approfittano i locali che prima dimezzano lo svantaggio con Avolio e al 90’ con il bomber Renato Prete siglano il tanto sospirato pareggio.

Al termine dei novanta minuti di gioco un Cariati davvero sfortunato, ma che, ad onore del vero, ha disputato una gara lucida, gagliarda e piacevole da vedersi, pur priva di tre elementi basilari dello scacchiere biancazzurro: Il portiere Errigo, il fluidificante Bombarola e l’incontrista Sifonetti! A fine gara, nonostante il brutto finale, alquanto soddisfatto il massimo dirigente del Cariati per la buona prestazione dei suoi ragazzi, ma alquanto dispiaciuto per il risultato conseguito, che , a suo avviso,meritava senz’altro il successo pieno per il volume di gioco espresso. “ Da oggi in poi, afferma Sabatino Tosto, i nostri ragazzi debbono mantenere sempre alta la concentrazione e lavorare ancora più lucidamente.Contro il San Fili, prosegue il presidente Tosto, abbiamo messo un altro tassello importante in una partita che era alquanto delicata per il nostro percorso, ora si tratta di continuare sulla stessa strada”.Guardando, in particolare, a migliorare il rendimento in trasferta : “ E’ ormai uno dei nostri pensieri fissi, in quanto vogliamo guardare in alto dobbiamo necessariamente camminare spediti anche fuori casa. Un elogio particolare desidero esternarlo per la determinazione ed il gioco espresso ai giocatori scesi sul terreno di gioco ed al loro allenatore per l’impegno evidenziato”.

C’è ampia soddisfazione, comunque, nell’ambiente sportivo di Cariati, comunque, per la buona prova offerta in campo e per il gol messo a segno dal giovane Under Santino Labonia, diventato subito beniamino dei tifosi del Cariati Calcio, unitamente agli altri Under Filareti, Russo, Joele, Sicignano.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta