TUTELA AMBIENTE, SERO: DA 5 ANNI NOSTRA PRIORITÀ PERRI: 5 ANNI DI BUON GOVERNO SUCCESSO LA 5 GIORNATA ECOLOGICA SULLE SPIAGGE

TUTELA AMBIENTE, SERO: DA 5 ANNI NOSTRA PRIORITÀ PERRI: 5 ANNI DI BUON GOVERNO SUCCESSO LA 5 GIORNATA ECOLOGICA SULLE SPIAGGE CARIATI, Domenica 3 Aprile 2011 – Il mare è un bene che appartiene a tutti e come tale va rispettato. Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale guidata da Filippo SERO ha tenuto fede un impegno che prosegue, con grande successo, dal 2006: andare di persona a ripulire la spiaggia e sensibilizzare tutti al rispetto dell’ambiente, quale condizione di salute, benessere, legalità, economia e sviluppo sostenibile. – Si è svolta stamani la quinta edizione della Giornata Ecologica. Insieme al Sindaco, agli assessori, ai consiglieri ed a tantissimi cittadini, anche le associazioni e molte donne e bambini. Tutti protagonisti dell’ennesima bella ed esemplare pagina di educazione civica di cui Cariati continua ad andare fiera. “In un territorio difficile come il nostro e che spesso vive di problemi che derivano dalla carenza di senso civico – ha dichiarato il Sindaco Filippo SERO – il compito dell’amministrazione comunale è e deve esser anche quello di sensibilizzare la propria comunità ad affrontare con consapevolezza tutte le questioni di interesse generale. La tutela dell’ambiente, attraverso gesti quotidiani, piccoli e grandi, rimane la nostra priorità. E’ un periodo difficile da questo punto di vista – ha aggiunto SERO. Cariati ed il territorio patiscono, in questa fase delicata della grave e complessiva questione nazionale e regionale dei rifiuti, una carenza notevole e specifica nel servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e nello smaltimento degli stessi a causa, come è noto, dei problemi all’impianto di Bucita a Rossano. Oggi siamo qui – ha continuato SERO – non per risolvere da un punto di vista pratico questi problemi ma per lanciare un messaggio, soprattutto ai giovani ed alle famiglie. Ognuno può e deve fare, con determinazione, la propria parte. Per il quinto anno di seguito – ha concluso, soddisfatto, il Primo Cittadino – siamo qui a difendere il mare nostrum, insieme a tanti cittadini armati di buona volontà e di guanti e rastrelli per ripulire la spiaggia dai rifiuti trasportati dalle mareggiate o dall’incuria di pochi. Spero che questa sensibilità e questo senso civico si infondano sempre di più non solo a Cariati ma in tutto il territorio. Perché è di ambiente, di qualità della vita e di turismo sostenibile che questa zona della Calabria può e deve vivere nei prossimi anni, con una consapevolezza che fino ad oggi non c’è stata o è stata sottovlutata”. Soddisfatto il vice sindaco e assessore all’ambiente Cataldo PERRI, ancora una volta in prima linea, insieme, tra gli altri presenti stamani, agli assessori CELESTE, ASCIONE ed al Presidente del Consiglio Comunale MINÒ per dare una mano ed una testimonianza personale e diretta in questo sforzo congiunto, istituzionale e sociale, a tenere pulito uno dei beni primario del patrimonio identitario e turistico cariatese: la spiaggia. “Facendo del bene al nostro ambiente con il movimento fisico – ha detto PERRI – facciamo bene alla nostra Città ed a noi stessi. Lavoriamo per l’ambiente, facciamo bene al mare, alla spiaggia, ma anche all’economia della nostra comunità. Soprattutto noi – ha aggiunto – che abbiamo l’onore e l’onere della Bandiera Blu, conquistata per due anni di seguito, unici nella provincia di Cosenza, dobbiamo sentirci responsabilizzati. Dobbiamo testimoniare e dimostrare, ogni giorno, di meritare questo premio che va alla nostra politica di tutela ambientale. Saluto con grande affetto ed emozione quest’ultima edizione della Giornata Ecologica, tra i momenti qualificanti di questa stagione amministrativa di successo, cinque anni di autentico buon governo, perché è una delle cose che ho voluto ed amato portare avanti, sempre e comunque. È una testimonianza continua, di segnali e di impegno che dobbiamo confermare a noi stessi ma soprattutto saper trasferire alle nuove generazioni che devono sentire il mare sempre più cosa loro”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta